Passa ai contenuti principali

Recensione a Caccia del Diavolo di Kerri Maniscalco

 Buongiorno lettori,

sono qui a parlarvi, con una lacrimuccia all'occhio, dell'ultimo libro della serie della Maniscalco.

A caccia del Diavolo: Amazon.it: Maniscalco, Kerri, Dalai, M.: Libri

AMAZON:https://amzn.to/2UnM7hA


TRAMA:
Audrey Rose Wadsworth e Thomas Cresswell sono giunti in America, una terra audace, sfrontata, brulicante di vita. Ma, proprio come la loro Londra adorata, anche la città di Chicago nasconde oscuri segreti. Quando i due si recano alla spettacolare Esposizione internazionale, scoprono una verità sconcertante: l'evento epocale è minacciato da denunce di persone scomparse e omicidi irrisolti. Audrey Rose e Thomas iniziano a indagare, per trovarsi faccia a faccia con un assassino come non ne hanno mai incontrati prima. Scoprire chi sia è una cosa, ben altra faccenda è catturarlo, soprattutto all'interno del famigerato Castello degli Orrori che ha costruito lui stesso, un covo di torture labirintico e terrificante. Riuscirà Audrey Rose, insieme al suo grande amore, a porre la parola "fine" anche a questo caso? O soccomberà, preda del più subdolo avversario che abbia mai incontrato?


RECENSIONE:

Si conclude così questa grande avventura...Londra, Romania, l'Etruria e, infine New York.

Mai avrei pensato che questa serie mi sarebbe piaciuto così tanto. Era una sfida, una guilty pleasure e mi è entrato nel cuore, grazie anche a Thomas e Mefistofele.

La storia riprende poche settimane dopo la fine del viaggio sull'Etruria. Thomas e Audrey cercano di equilibrare la loro vita, prepararsi per il futuro insieme e organizzare le nozze ma, come ben sappiamo, questi due attraggono la sfortuna e l'omicidio.


Qualsiasi cosa ti servirà nell’universo, farò in modo di procurartela. E se preferirai farlo da sola, ti lascerò campo libero. Inoltre, ti prometto che nella maggior parte dei casi terrò i miei pensieri per me.»

«Nella maggior parte dei casi?»

Rifletté per un istante. «Non se saranno scandalosamente inappropriati. Se così fosse, sarò ben felice di condividerli con te.»


Ricominciano gli omicidi ma hanno qualcosa di familiare: il modus operandi è lo stesso di Jack lo Squartatore. La polizia non ne vuole sapere nulla ma, nel contempo, non vuole che la popolazione venga allarmato per un pluriomicida. Come al solito ricadrà tutto sulle spalle di Thomas, Audrey Rose e lo zio. 

«Un teschio e una rosa?» chiesi infine. «È bellissimo. Cosa significa?»

«Oh, molte cose.» Espirò e si ritrasse, un sorrisetto compiaciuto sulle labbra. «È perlopiù un gioco di contrasti: luce e buio, vita e morte, declino e bellezza.» La sua espressione si fece riflessiva. «Per me simboleggia anche la contrapposizione tra bene e male. Disegnandolo sul cuore ho voluto evidenziare che l’amore vince su tutto. Infine, com’è naturale, desideravo una rosa impressa per sempre sul mio corpo.»


I tre dovranno partire per Chicago, la Città Bianca, la città dell'evoluzione di pensiero e di tecnologia. 

Ma non è tutto oro ciò che luccica. Chicago nasconde verità, segreti e un diavolo assetato di sangue. A differenza degli assassini dei volumi precedenti, Il Diavolo non si nasconde al buio, fa tutto alla luce del sole, sotto i radar dei nostri protagonisti.

Lui era un infallibile strumento di morte, però io avevo imparato a cacciare i mostri.


Questo libro si può dividere in tre parti:

la prima parte è quella incentrata su Audrey e Thomas e sulla loro relazione;

la seconda parte è incentra sulla ricerca di prova;

la terza, quella più macabra, è incentrata sulla scoperta dell'identità del Diavolo.

Quest'ultima parte è stato emozionante, ho avuto il batticuore fino alla fine.


Avevo visto abbastanza distruzione da sapere che, per combattere l’oscurità, a volte occorreva trasformarsi in una lama forgiata dal fuoco divino.

Il diavolo era un mostro, ma io sarei stata il suo incubo.


Stavo dando la caccia al diavolo e, quando l’avessi trovato, gli avrei strappato il cuore putrido dal petto.


Ogni perdita, ogni azione passata, ogni cadavere, ogni mistero, ogni omicidio, ha portato Audrey Rose al suo vero potenziale. Di fatti, in questo volume l'ho adorata...è maturata, è diventata più forte, caparbia, coraggiosa, ragionevole. Accetta il se stessa: sia il suo lato buono e sia il suo lato oscuro. Lei è fuoco e quiete, fronzoli e brividi, amore e odio. In questo volume ci mostra la sua vulnerabilità, le sue paure, le sue insicurezze.

"Odio. Gelosia. Vendetta. Il male è ovunque, Miss Wadsworth. In ognuno di noi c’è un diavolo, tanto
quanto è presente un angelo."


Il romance è sempre molto sdolcinato e molto tenero. 
La prima metà di questo romanzo mi ha ricordato molto i libri della Austen: le aspettative della società, l'ansia, le regole vittoriane e la burocrazia tipica di quel periodo prima di un matrimonio. Thomas e Audrey sono perfetti insieme.

«Oltre la vita, oltre la morte; il cuor mio t’amerà in eterno.»
«È una frase bellissima. Era nella lettera?»
«No. È ciò che provo per te.»

In questo volume Thomas mi ha sorpresa. Finalmente scopriremo cosa lo ha fatto innamorare di Audrey, di come lotterà con tutte le sue forze per non perderla, a costo di non avere più fortune perchè ciò che conta è l'amore che prova per lei, la sua felicità e l'indipendenza di Audrey.

Thomas mi conosceva a fondo – con tutti i miei difetti –, ed ero perfetta per lui come lui lo era per me. Noi non ci completavamo, ci integravamo a vicenda. Eravamo due persone fatte e compiute, che abbinate erano infinitamente più forti di due simboliche metà unite per raggiungere la completezza. Il nostro legame era due volte più saldo, niente poteva spezzarlo.

Unico neo? Credo che la Maniscalco abbia aggiunto un "colpo di scena" per movimentare la loro relazione. Mossa astuta o semplice convenienza?

Essendo l'ultimo libro della serie non posso raccontarvi troppo. 

Posso dirvi che questo libro è una degna conclusione per una serie intrattenitivo e godibile. 

Sicuramente leggerò i futuri libri di Kerri.


Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te