Passa ai contenuti principali

Recensione Scommetto che mi ami

 Buongiorno readers! Oggi è finalmente il mio turno di parlarvi del nuovo romanzo di Francesca Capone, Scommetto che mi ami.


Scommetto che mi ami. 
E scommetto che alla fine sarai tu a dirlo per prima.

Trama: 
Dante Cherubini è un archeologo di trentadue anni. Trascorre la maggior parte del tempo in giro per il mondo, tra uno scavo e l’altro. Per di più, tutte le donne cadono ai suoi piedi. Una vita da sogno in cui però ogni ragazza frequentata lo ha puntualmente mollato per il suo carattere definito “appiccicoso”. Ora si prospetta una nuova avventura: la possibilità di una grossa spedizione archeologica in Cina. Il problema? Mancanza di fondi. Dante otterrà il denaro solo e soltanto se vincerà una “semplice” scommessa: non può fare sesso per trenta giorni! Come se non bastasse, una modella sensuale e bellissima avrà il compito di mettergli i bastoni tra le ruote. E come se ancora non bastasse… Alex Turner, un’infermiera determinata e dagli occhi magnetici, dovrà prendersi cura di lui dopo un incidente causato da Giulio, l’assistente imbranato. Per Dante il percorso sarà tutto in salita. I sentimenti inspiegabili e il piano ordito da una vecchia contessa annoiata saranno i gradini che lo condurranno alla meta finale: l’amore, quello vero stavolta.

Sento il corpo ardere sotto la divisa ogni volta che posa gli occhi su di me

Recensione: Questo è il mio primo incontro con la scrittura di Francesca Capone e devo dire di esserne rimasta assolutamente entusiasta.
Ma andiamo per gradi...

Fin da subito ci troviamo di fronte ad un libro pieno di energia e vitalità. Veniamo lanciati direttamente davanti alla nascita della scommessa che coinvolgerà Dante e Alex, i nostri protagonisti e, con naturalezza ci troveremo a tifare per loro prima ancora di conoscerli. Perché? Perché come si fa a non empatizzare con un uomo a cui viene vietato il sesso per trenta giorni? E come si può non fraternizzare con la povera ragazza che dovrà sorbirsi le sue lamentele mentre lo assisterà? 
Non si può. E così, da subito, Dante e Alex diventano nostri amici e in questa veste ci trascinano nella loro storia d'amore un po' folle.

Come sempre, non amo dilungarmi e ripetere la trama, ma preferisco raccontarvi i motivi per cui vi suggerisco la lettura di questo romanzo.

Professore?! Se si è nascosto in giro con una donna la prego di desistere da qualunque attività di tipo sessuale

Dante e Alex sono una coppia esplosiva, divertente e bella da vedere. Coi loro battibecchi, quella capacità tutta loro di tenersi testa, quel desiderarsi senza potersi avere... è come se quella chimica che scorre tra loro arrivasse fino a noi. Impossibile ignorarla o non tifare per loro.

Dante: brillante, intelligente, sarcastico e sexy. Cosa desiderare di più? Di più si può desiderare un uomo sicuro di sé, che sa di avere un certo effetto sulle donne, che non ha problemi a flirtare e che, soprattutto, è capace di fare tutto questo senza risultare il banale sbruffone del caso. E la Capone ci è riuscita, gli ha dato in mano una sorta di ricettario per l'uomo perfetto, ma con la capacità di renderlo umano, accessibile, bello da leggere. Dante non è un badboy, non è un pallone gonfiato. È semplicemente fantastico e non si può non amarlo.

Alex: una donna che non aspetta il principe azzurro per salvarsi. E già solo per questo ha vinto tutto. Se ci aggiungiamo la lingua lunga, l'ironia pungente e quel suo lato tenero e sensuale, capite meglio di me che è una protagonista femminile di tutto rispetto.

Io non voglio solo fare l'amore con te, io avrò tutto il pacchetto. E se mi metto in testa qualcosa puoi stare certa che accadrà.

Altri motivi per leggere il libro? I personaggi secondari, che secondari non sono. Dall'impacciato stagista che dovrà controllare che Dante rispetti le regole della scommessa, alla migliore amica di Alex, passando per Cassandra, la donna che metterà Dante a dura prova, e arrivando all'eccentrico stilista, incontreremo personalità magnifiche. Ognuno con le proprie peculiarità, ognuno con un ruolo preciso a reggere la storia.
Adoro quando i personaggi secondari non sono solo comparse, ma veri e propri tasselli che arricchiscono la storia.

Unico Amore, cosa succede?
Sembri un'ape regina a cui è sparita una larva. Cara, non ti dona.

Ultimo motivo: lo stile narrativo di Francesca. La sua scrittura è fluida, fresca e ritmata. Racconta l'intera storia con un linguaggio diretto, privo di inutili orpelli e ricco di umorismo. Per tutto il romanzo ho avuto la sensazione di non trovarmi più solo dentro a un libro, ma direttamente sul set di un film. La regia, la costruzione delle dinamiche è così ben gestita che il lettore finisce per proiettarsi un intero film durante tutta la lettura. Ci sono state scene, la mia preferita per affinità con Dante è quella del piccione, in cui era impossibile non visualizzarne la comicità e lasciarsi trasportare dalle risate. Non solo un chick-lit quindi, ma una sorta di movie commedy in piena regola! 

Se non mi fermo sarai tu
a farmi perdere la scommessa.

Che dite? Vi ho convinto a leggerlo? Spero di sì, perché è decisamente un libro da non perdere!

Buona lettura,
Roby

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te