Passa ai contenuti principali

Recensione Cime Tempestose di Emily Brontë

 Buongiorno a tutti,

oggi vi parlo di un classico della letteratura: Cime Tempestose di Emily Brontë, in questa meravigliosa edizione firmata Oscar Vault che racchiude tutte le opere delle sorelle Brontë.

I capolavori delle impareggiabili penne sororali - Sorelle Brontë | Oscar  Mondadori

AMAZON:https://amzn.to/32ZEHoN

RECENSIONE:

Cime tempestose è un grande classico.

Una storia d'amore descritta come vendicativo e ossessivo.Un romanzo d’amore ma ricco di odio, a tratti gotico e a tratti romantico. 


Narratori di questa storia d’amore e di odio tra Heathcliff e Catherine sono Nelly Dean, la governate che ha vissuto in prima persona la vicenda, e il signor Lockwood, inquilino di passaggio che vive a Thrushcross Grange.


Cime tempestose apre la storia quando il signor Lockwood affitta una casa nello Yorkshire. La casa appartiene a Heithercliff, un uomo scortese, brusco e sarcastico in modo sinistro. 

Lockwood è costretto a passare il tempo con una persona antipatica e poco ospitale e, ciliegina sulla torta, la notte gli fa visita il fantasma di Catherine Earnshaw, Catherine Heathcliff o Catherine Linton...preso dal dubbio chiede a Nelly, la governante, chi fosse e quale fosse la storia di Cime Tempestose/Wuthering Heights.


La storia vede come protagonisti Catherine e Heathcliff. 

I due sono cresciuti insieme dopo che Catherine e Hindley trovano Heathcliff indigente per strada. Lo portano a casa dove il padre (Mr.Earnshaw) di Catherine e Hindley lo accoglie a braccia aperte e lo tratta come se fosse figlio suo.


A Hindley non piaceva che il padre lo trattasse con i guanti bianchi, scaturendo così una gelosia viscerale. Di fatti, quando morì il vecchio, Hindley, spinto dalla gelosia, costringe il fratello adottivo a diventare un servitore. A Heathcliff va bene finché ha Cathy al suo fianco.


Heathcliff è un ragazzo dai capelli scuri, occhi scuri,pelle scura. Tutto è scuro in lui, anche la sua anima: vendicativo,ribelle, orgogliosa, non conosce mezze misure, rabbioso e capace di trasgredire alle leggi. Il suo tallone d'Achille? Catherine.

L'unica in grado di portare luce nella sua oscura esistenza. 


Il fratello, non contento, spinge la sorella a sposare il vicino, il figlio del signor Linton.

E cosi scatta il putiferio.

Heithercliff se ne va e Cathy sposa il figlio del signor Linton,Edgar. Perché lo fa? Per capriccio? Perché è viziata e altezzosa? O perché crede che sposando un altro uomo salverà il suo vero amore?


“ Il mio amore per Linton è come il fogliame nei boschi. Il tempo lo cambierà, lo so bene, come l’inverno cambia gli alberi…Il mio affetto per Heathcliff è come le eterne rocce sottostanti…Una fonte di scarsa felicità visibile,ma una fonte indispensabile. Nelly, io sono Heathcliff…Lui è sempre, sempre presente nei miei pensieri…”


Sembra andare tutto bene. Il marito è gentile, simpatico e non è uno psicopatico ma le cose belle non durano per sempre.

Linton non è Heathcliff. 

Il legame che unisce Cathy e Heathcliff è qualcosa di unico e malato. Si amano tanto quanto si odiano. Un amore eterno. Una sola anima. Due parti della stessa medaglia. Due cuori legati in modo incomprensibile dagli altri. Un amore che genera disperazione e morte.


"Non lo amo perché è bello, Nelly, ma perché è ancora più uguale a me stessa di quanto possa esserlo io. Di qualsiasi cosa siano fatte le nostre anime, la sua e la mia sono identiche…”

Quando Heathcliff torna  arrabbiato e geloso, seduce Isabella, la sorella di Linton, la quale rimane incinta.


Nel frattempo Cathy si ammala e muore dando alla luce una bellissima bimba.


Adesso arriva la parte che mi ha messo un pò di confusione ma cercherò di riassumere piu limpidamente possibile.


Hindley si sposa e ha un figlio, Harston, ma diventa presto vedovo.


Come già detto Linton è vedovo da poco. Va a vivere con sua figlia, Cathy, a Thrushcross Grange.

Ben presto lo seguirà anche Heithercliff perché Isabella muore e il figlio di Heathecliff, Linton, va a vivere con lui a Wuthering Heights(vinto ad una partita di poker). Heathcliff dichiarerà vendetta a chiunque abbia portato via l'amore della sua vita.


“Ah, ha voluto mentire fino alla fine! Dove si trova? Non lassù…non in cielo…non tra i defunti…Dove? Hai detto che non ti importava nulla delle mie sofferenze! E io recito una sola preghiera…e la ripeterò finché la lingua non mi diventerà rigida…Catherine Earnshaw, possa tu non avere riposo finché io vivrò! Hai detto che sono stato io a ucciderti…persegiutami, allora! Gli assassinati perseguitano i propri assassini. Credo…so che altri fantasmi hanno vagato su questa terra…fammi impazzire! Ma non lasciarmi, ti prego, in questo abisso, dove non posso trovarti! Oh Dio, è un dolore indicibile! Non posso vivere senza la mia vita! Non posso vivere senza l’anima mia!”


Quindi cosa fa?

Heathcliff costringe Linton a sposare la figlia di Catherine e Linton perché vuole mettere le mani su Thrushcross Grange.


Il signor Linton muore (in questo libro ci sono più morti di un opera di Shakespeare) e inizia così la seconda parte del libro.


Riuscirà la nuova generazione a distruggere la maledizione e l'odio dei propri genitori? L'amore Riuscirà a vincere sulla vendetta?


La Bronte è stata bravissima a descrivere un amore non convenzionale, un amore malato, un amore eterno nella sua oscurità, un vero e proprio amore tempestoso.

Ci insegna che una persona si plasma a causa del suo passato, dalle circostanze in cui vive e dalle persone che lo circondano.


Non si può negare che questo libro abbia il suo fascino. Inconsapevolmente e inconsciamente ci troveremo ad amare Heathcliff e a tifare per i due protagonisti. Ma, se fosse stato possibile cambiare il finale è i due si fossero messi insieme, sarebbero riusciti a vivere felici?

Secondo me? No.

E, ovviamente, non sarebbe lo stesso libro. Un libro che genera nel lettore sentimenti contrastanti.

Più volte ho trovato compassione per Heathcliff perché non riusciva a farsi capire e non veniva capito. Ma, più andavo avanti con la storia e più non riuscivo a provare dispiacere per lui.


Questo è un libro che dà tanto e chiede tanto. Un libro che mischia una storia d'amore, al sovrannaturale e al terrore.


"Uno aveva sperato, e l’altro aveva disperato: si erano scelti il loro destino, ed erano giustamente condannati a sopportarlo."


Un libro affascinante che è riuscito a stupirmi e a tenermi incollata alle pagine.

Un libro che porta il lettore ad interrogarsi sulla natura umana: religione, natura, egoismo sono descritti in maniera magistrale.


Una menzione speciale a questa bellissima edizione che unisce le opere delle sorelle Bronte. Curata, dettagliata ed esteticamente bellissimo (insomma un bel bookporn).


Super consigliato agli amanti dei libri classici, a coloro che vogliono leggere una storia d'amore tormentata e a chi vuole semplicemente leggere la penna di una donna che ha avuto il coraggio di scrivere, nel 1800, un libro del genere. 



Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te