Passa ai contenuti principali

Recensione The Danish Girl di David Ebershoff

Hola Chiquitos,
come state? cosa leggete di bello?
Oggi vi voglio parlare di un libro meraviglioso, strepitoso, entusiasmante, insomma un libro bellissimo.
Parlo di the danish girl..chi di voi non lo conosce? Avete visto il film? Beh il libro è 1000 volte più bello 💕

      

Titolo: The danish gir
Autore: David Ebershoff
Editore: Giunti Editore
Genere: Narrativa Biografica
Prezzo:15,30 











AUTORE:
Vive a New York ed è autore di quattro bestseller tradotti in oltre 20 Paesi. Ha lavorato per molti anni come editor e insegna scrittura creativa alla Columbia University. Out Magazine lo ha menzionato due volte nella lista dei 100 esponenti della comunità LGBT più influenti del mondo. The Danish Girl, il suo esordio, è stato un New York Times Notable Book e ha vinto, fra gli altri, il Lambda Literary Award for Transgender Fiction. Dal libro è stato tratto l'omonimo film per la regia di Tom Hooper, con uno straordinario Eddie Redmayne nel ruolo di protagonista. Per Giunti, nel 2011, è uscito anche il romanzo La 19a moglie, disponibile in edizione tascabile.

TRAMA:
Che cosa succede quando vedi la persona che ami cambiare radicalmente sotto i tuoi occhi? Tutto nasce da un semplice favore che una moglie chiede a suo marito durante una giornata qualsiasi. "The Danish Girl" di David Ebershoff, un romanzo sui lati oscuri e misteriosi dell'amore e della sensualità. Siamo a Copenaghen, inizi Novecento: entrambi stanno dipingendo nel loro atelier, lui realizza paesaggi velati dalla nebbia del Nord; lei ritrae su enormi tele i ricchi committenti della borghesia cittadina. Proprio per completare uno di questi lavori, il ritratto di una nota cantante d'opera, Greta domanda al marito di posare in abiti femminili. Da principio Einar è riluttante, ma presto viene completamente sedotto dal morbido contatto della stoffa sulla sua pelle. Via via che si abbandona a questa esperienza, il giovane entra in un universo sconosciuto, provando un piacere che né lui né Greta avrebbero mai potuto sospettare. Quel giorno Einar ha un'autentica rivelazione: scopre infatti che la sua anima è divisa in due e forse lo è stata sempre: da una parte l'artista malinconico e innamorato di sua moglie, dall'altra Lili, una donna mossa da un prepotente bisogno di vivere...

RECENSIONE:
Devo ammettere che mi sono avvicinata a questo libro solo dopo aver visto il film, lo so, lo so...prima si deve leggere il libro e poi vedere il fim, però, poichè sono ignorante non sapevo che il film era tratto da un libro 🙈
Comunque parliamo del libro, che è meglio...

Si dice che dietro ogni uomo, c'è una grande donna...questo è il esattamente il caso di Einar e della sua dolcissima moglie Greta, due coniugi che vivono in Danimarca e vivono d'arte.
Greta, californiana di nascita, ma danese di adozione si incontra con il suo professore nell'accademia e sulle scale di questa si danno un bacio freddo, privo di emozione, spinto dall'impulsività e dall'iniziativa di lei. Mentre Einar rimane impacciato, con la sua esile figura, si nasconde nella sua timidezza e nelle sue poche parole. Greta e Einar, così diversi ma che il destino ha fatto incontrare per uno scopo ben preciso, per completarsi a vicenda e portare alla totalità l'altro.
Una sera, la sua amica Anna non si presenta all'appuntamento per posare per il suo quadro, cosi chiede ad Einar di prendere il suo posto..Lui indossa le scarpe da donna e il vestito della moglie. Gli stessi che cambieranno la sua vita e quella di Greta. E' bastato un tocco con il tessuto, sfiorarlo, sentirselo addosso, e il cuore di Einar inizia a vibrare come le corde di un'arpa: dolce, lenta, che risveglia desideri soffocati, ricordi dimenticati, realtà mai immaginate. Un tocco solo, e nasce una nuova vita, in un corpo non più nuovo, nasce Lili.

Inizia così la strada che lo porterà a scoprire la verità su se stesso. Lili conoscerà il tocco di un uomo ma sopratutto scoprirà delle emozioni dormienti che finalmente iniziano a muoversi. Greta, donna forte e perspicace, si ritrova a vivere due vite parallele dove in una è la moglie di Einar, e nell'altra e l'amica di Lili; e comprende il suo sentirsi ingabbiato, la sensazione di non appartenenza a quello che invece è, come se la natura gli avesse fatto uno scherzo crudele.

Ho amato profondamente la figura di Greta, è anticonformista, è forte, insomma non è convenzionale, riesce a spiazzare il lettore con la sua personalità e con le sue decisioni. Decide di restare accanto sia a Einar sia a Lili...decide di mettere la felicità di Einar al primo posto rinunciando così alla propria. ( trovo che il romanzo, che dovrebbe puntare i riflettori su Lili e la sua trasformazione, mette invece in luce Greta e la sua bontà d'animo, la sua pazienza e il suo infinito amore. La vera protagonista di The danish girl è lei, Greta, senza la quale Lili non sarebbe mai stata Lili, senza la quale Einar avrebbe preso decisione drastiche, privo di forza e di carattere, la stessa forza che invece trova in Greta.)

Con la vicinanza di Carlisle, fratello di Greta, e del suo amico di infanzia Hans, Einar trova il coraggio di avere dei colloqui con diversi medici per tentare di risolvere questo suo “problema” e di ritrovare così la sua identità. Ovviamente Einar deve subire non poche umiliazioni, in quanto in quegli anni situazioni del genere venivano catalogate sotto l’etichetta “pazzia”.Finalmente Greta riesce a mettersi in contatto con un luminare del settore, il professor Bolk, che segue teorie all'avanguardia per il periodo ed è di ampie vedute sia nel settore professionale, sia in quello umano.  Decide così di aiutare Einar a diventare una vera donna, ma la strada non è per niente facile e Einar/Lili dovrà affrontare grandi ostacoli, sia fisici, sia psicologici.
Ovviamente, dopo aver letto il romanzo sono andata un po' in giro per la rete per approfondire questa storia e anche per vedere le foto di Lili e i quadri della moglie che la ritraggono e sono riuscita a capire ancor di più la delicatezza del romanzo.
Oltre alla storia di Lili e di Gerda, sono rimasta profondamente colpita dal modo in cui l'autore ha affrontato la psiche dei personaggi e i cambiamenti che avvengono all'interno delle loro vite. All'interno del libro infatti, Lili e Einar sono due entità separate: Einar è il timido pittore di paesaggi palustri che ama sua moglie mentre Lili è la dolce e timida fanciulla che vede il mondo per la prima volta e che vuole gustare ogni cosa le accade. Questa alternanza di punti di vista oltre la continua presenza e sostegno della moglie e di alcuni amici, regala al lettore molti momenti di sofferenza ma anche di amore profondo e completo. L'accettazione dell'altro è il tema portante del romanzo poiché sia Einar che Gerda accolgono Lili nella loro famiglia dandole ampi spazi di autonomia che anche al lettore è permesso comprendere.

Dunque per terminare, vi consiglio di leggere assolutamente questo libro! Vi aprirà gli occhi e vi farà innamorare profondamente di Lili Elbe, di Greta e di tutti i personaggi che si intervengono ad aiutare Einar.

VOTO:
COPERTINA:5/5
TRAMA:5/5
PERSONAGGI:4/5
SCRITTURA:5/5

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te