Passa ai contenuti principali

Recensione Biancaneve e il caccaiatore di Lily Blake

Buona sera a tutti come state?
Oggi vi vorrei parlare di un libro che ho amato perchè, ahimè, ho visto il film prima e non potevo non avere il libro. 
Chi come me ha amato Kristen Stewart nel ruolo di Bella Swan in Twilight e ha passato la fase "Twilighters", non poteva perdersi la nostra timida vampira nel panni di Biancaneve.



Titolo: Biancaneve e il Cacciatore

Autore: Lily Blake (Traduttore: Giovanna Scocchera)
Edito da: Mondadori (Collana: Chrysalide)
Prezzo: 16.00€
Genere: Young Fantasy












AUTRICE:
Lily Blake, scrittrice bestseller, è autrice di Biancaneve e il Cacciatore (2012), tratto dall’omonimo film con Kristen Stewart e Charlize Theron.

TRAMA:
Re Magnus è in guerra contro un terribile nemico. Ma armi e battaglie non lo distraggono dal doloroso ricordo della moglie perduta. Di lei gli rimane solo la piccola Biancaneve. Fino al giorno in cui, nella Foresta Tenebrosa, il re incontra una donna bellissima, capace di farlo innamorare di nuovo: la malvagia Ravenna. È la regina del Male, che con le sue arti di magia nera, assorbe dal cuore delle fanciulle l’eterna giovinezza, uccidendole. La prossima vittima è Biancaneve. Ma sotto il candore della pelle e l’ingenuità dello sguardo, la ragazza cela un animo guerriero. Ed Eric, il cacciatore destinato a sopprimerla, si troverà di fronte una donna coraggiosa, affascinante, e decisa a combattere, nonché una banda di nani ribelli che darebbero la vita per lei. La perfida Ravenna ha i giorni contati.

RECENSIONE:
Dicono che prima bisogna leggere il libro e poi guardare il film...beh chi lo ha detto merita una statua...quando ho iniziato questa lettura immaginavo le scene del film ma aggiungevo le sensazioni che avevo mentre leggevo.
Il libro inizia con la battaglia di Re Magnus contro l'esercito delle ombre. Il re vorrebbe abbandonarsi alla morte per raggiungere la sua amata moglie ma pensa a Biancaneve e al suo regno. L'esercito reale ne esce vittorioso e con se, il re trova un barlume di speranza. 
Questa luce nelle tenebre è rappresentata da Ravenna, una giovane prigioniera affascinante ma con un segreto oscuro.
Ravenna riuscirà a coronare il suo sogno diventando regina...una regina sanguinaria...perchè? perchè la sera della luna di miele anziché amoreggiare con il suo re, decide di pugnalarlo portando così le tenebre nel nuovo regno.

La storia non poteva finire con la morte del re e della sua dolce figlia, infatti Ravenna decide di risparmiare la vita di Biancaneve e di rinchiuderla per dieci anni nella Torre Nord.

La nostra giovane donna (Biancaneve non Ravenna 😜) riesce a fuggire dal castello e si avventura nella Foresta Tenebrosa...inseguita dal fratello di Ravenna, dal cacciatore e da alcuni soldati, pensa di essere spacciata però con lei ci sono due fate che le indicheranno la retta via.

Con colpi di scena, nani, fate, cavalli magici, regine cattive, mele avvelenate posso affermare che questo sia il miglior libro e film rivisitato di Biancaneve. Perchè? Beh, perchè 
in questo libro vedremo una Biancaneve molto dark, molto combattiva infatti sarà lei stessa a dare coraggio al suo popolo e a portarlo alla battaglia finale.



Tutti i vari personaggi sono descritti nei minimi particolari, sia fisici che psicologici. La figura che risalta di più è quella del cacciatore e della sua storia, caduto in disgrazia dopo la morte della moglie, le sue giornate passano tra l'autocommiserazione e l'alcool. Allora perchè mai viene assoldato per catturare la giovane Biancaneve? Non ve lo dico, ovviamente.
In realtà anche Ravenna ricopre un ruolo fondamentale nella narrazione. In questa rivisitazione, possiamo approfondire aspetti che solitamente non abbiamo mai compreso della regina cattiva. Aspetti che hanno poi portato Ravenna ad essere quella che noi tutti conosciamo. Perfida, senza cuore ed ossessionata dalla ricerca della bellezza eterna.


Mi aspettavo un po' più di romanticismo, vi sono solo pochi sguardi, non aspettatevi nessun matrimonio finale e nessun “e vissero felici e contenti”.

La scrittura è molto scorrevole, ciò permette una lettura veloce senza pause. 
Sarà un' immersione rapida in un mondo ammantato di creature misteriose, magiche, pieno di atmosfere tetre e tenebrose dove la giovane principessa, notevolmente cresciuta, emancipata divenuta un instancabile guerriera rispetto alla Biancaneve di un tempo.


VOTI
Dunque consiglio il libro a coloro che amano le fiabe, a coloro che conoscono Biancaneve, a coloro che vogliono leggere qualcosa di leggero ma molto bello..insomma a coloro che vogliono tornare ad essere dei bambini anche se cresciuti.


VOTI:
COPERTINA:5/5
TRAMA:4/5
SCRITTURA:5/5
PERSONAGGI:3/5

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso