Passa ai contenuti principali

Recensione Guida Galattica per autostoppisti di Douglas Adams

Buona sera lettori,
finalmente vi parlo del libro che ha segnato la storia della letteratura, sto parlando 
di "Guida Galattica per Autostoppisti".
Ringrazio ancora di cuore la Oscar Vault per avermi fornito la copia.


Guida galattica per autostoppisti. Edizione double-face





Collana: Draghi
Pagine: 1104 
Double face: G.G.P.A e Niente panico di Neil Geiman
Prezzo:28 euro 
Uscita: 19 febbraio 2019













TRAMA:
La Terra sta per essere distrutta per lasciare il posto a una gigantesca circonvallazione iperspaziale. Che fare? Da qui prendono il via le stravaganti vicende di Arthur Dent e Ford Prefect, surreali e irriverenti viaggiatori della Galassia. La “trilogia più che completa in cinque parti” di Adams è il capolavoro dell’umorismo britannico di fine millenio, un libro di culto che ha insegnato a milioni di lettori nel modo che non serve farsi prendere dal panico, perché la risposta c’è… ed è 42.


RECENSIONE:
Se siete amanti della fantascienza e non avete ancora letto questa saga, dovete assolutamente rimediare.
Questo Ciclo è nato come programma radiofonico nel 1978 e comprendeva cinque libri: "Guida galattica per autostoppisti", "Ristorante al termine dell'Universo","La Vita,l'Universo e tutto quanto", "Addio e Grazie per tutto il pesce" e "Praticamente innocuo", pubblicati,successivamente,  in un unico volume dalla Mondadori.
La saga di un gruppo di viaggiatori completamente assurdo ha inizio quando Arthur Dent si trova a dover affrontare la demolizione di casa sua per farci passare un autostrada ma, presto capirà che c'è un problema più grave: i vogon distruggeranno la Terra, la sua casa, la sua Vita per un "inutile" autostrada intergalattica.
Non temete Arthur Dent non morirà subito perchè a soccorrerlo ci sarà Ford Perfect, un alieno nonchè redattore della Guida Galattica per Autostoppisti (una sorta di enciclopedia/libro di sopravvivenza che contiene il sapere dell'intero Universo), bloccato sulla Terra da 15 anni.
Si trovano così a viaggiare nello spazio e nel tempo con la nave di Zaphod Beeblebrox con a bordo la bella Trillian e un robot molto depresso, Marvin.
Da questo momento per il lettore è molto facile perdere la bussola poichè ci saranno tanti viaggi, salti temporali e la Terra che scompare e riappare a seconda degli avvenimenti. Ma non demordete e,sopratutto non temete!
Alla fine della saga riuscirete a comprendere tutto. Chi si approccia per la prima volta al ciclo, rimane scandalizzato dalla confusione che regna sovrana ma, fidatevi, morirete dalle risate e vi ritroverete a segnare moltissime frasi perchè,oltre che ad essere molto attuali, sono spunti di riflessione.
Per non perdere il filo della "trama" vi consiglio di leggere i cinque libri insieme, vedrete che tutti i pezzi del puzzle combaceranno alla perfezione.

Cosa ho amato di questo libro?
Per prima cosa l'ironia. Non è eccessiva, non è pesante, è quell'ironia che ti fa pensare e che ti fa sorridere. Come ho accennato prima,Non si tratta solo di un libro umoristico. Questo libro ha due modi di essere letto:come romanzo di intrattenimento oppure come romanzo pieno di significati nascosti.In tutto il romanzo si trovano spunti di riflessione di natura filosofica, religiosa e ambientale, il tutto condito con humor.

Ho amato la caratterizzazione dei personaggi. Sono descritti alla perfezione, quando leggi di loro riesci quasi ad avere la sensazione di conoscerli, di vederli davanti a te.
Troviamo il sensibile Arthur, il cinico Ford, il depresso Marvin, il felicissimo Colin e il pazzo Zaphon. In un modo o nell'altro, questa bizzarra compagnia è perfettamente assortita

Ho apprezzato tantissimo la scrittura. Di solito con la fantascienza si tende ad assumere una scrittura che risulta lenta e pesante, con questo Volume ho notato che il linguaggio è immediato e scorrevole, i capitoli sono molto corti e, il tono è estremamente informale.

La cosa che però ho adorato di più? Ovviamente la cura dei dettagli di questa splendida edizione!
Double face, edizione Draghi, traduzione senza refusi, pagine laterali colorati, copertina a dir poco straordinaria...Insomma cosa volere di più?

Complimenti alla Mondadori!

VOTI:
COPERTINA:5/5
TRAMA:5/5
PERSONAGGI:5/5
SCRITTURA:5/5




ATTENZIONE:
Cliccando sui link Amazon citato sopra (e facendo acquisti subito dopo) riceverò da Amazon una piccola commissione in buoni che userò per comprare libri e altro materiale con cui porterò avanti il canale. Non ci sarà nessun costo aggiuntivo per voi e mi aiutereste un sacco usandoli!



Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te