Passa ai contenuti principali

Blog tour Wait for me

 Buongiorno Readers! Oggi è il mio turno di partecipare al blog tour dedicato a 
Wait for me il nuovo romanzo di Sara Masvar, e non vedevo l'ora.


Qual è il mio compito di oggi?
Fare un paragone tra questo nuovo romanzo e Se tu lo vuoi io lo faccio (il romanzo erotico passato alla storia come #masvhard, per intenderci.)

E cosa accomuna i due romanzi? Prima di tutto il fatto che entrambi, anche se con variazioni di genere, sono due romanzi di formazione, dove la crescita dei personaggi, le emozioni, i traumi e il modo di superarli sono elementi fondamentali della storia. Quindi, non semplici storie d'amore, con più o meno eros, ma storie di vite in evoluzione.

Seconda cosa, che è quella su cui ci focalizzeremo noi, entrambe nascono dai social e si sviluppano e intensificano nella vita reale.
Già, perché Mattia e Ester, così come Igor e Maya si conoscono su internet, inconsapevoli di come una semplice chiacchierata avrebbe stravolto le loro vite.

Innamorarsi sui social non è più così strano e, al di là delle scelte di ognuno di socializzare più o meno con le persone dall'altra parte dello schermo, non si può negare che capita sempre più spesso che nascano amori e amicizie online.
Forse complice la "distanza di sicurezza", forse perché aprirsi con gli sconosciuti a volte è più semplice, fatto sta che quello che si pensava fosse solo racchiuso dietro uno schermo è diventato, a tutti gli effetti, un prolungamento della nostra vita reale.
Ed è proprio così che i quattro protagonisti di Sara Masvar si ritrovano a innamorarsi e desiderare di viversi.

Ma, e qui viene il bello, le dinamiche sono molto diverse.

Igor e Maya: si conoscono in chat quando ormai entrambi sono adulti. Hanno due vite già impostate, famiglia e carriera avviate. In teoria, sono due persone che hanno raggiunto una maturità emotiva completa e, forse proprio per questo, il percorso dalla chat all'incontrarsi dal vivo è più breve. Non hanno voglia di perdere tempo, di procrastinare. E, soprattutto, hanno la forza di fare delle scelte consapevoli e di affrontarne le conseguenze.



Mattia e Ester: si conoscono giocando online appena adolescenti e non si incontreranno se non quasi vent'anni dopo. Si cercano, diventano uno il sostegno dell'altra, si amano, consolano, si desiderano. Ma c'è sempre una scusa, un intoppo, una paura o debolezza a frenarli. Non che non ci provino ad organizzarsi, ma finisce sempre che qualcosa si mette in mezzo. La verità, almeno secondo me, è che conoscersi così presto e riconoscersi come "giusti" è tanto bello quanto spaventoso. Farlo online è una complicazione in più. Perché ci si chiede quanto può essere reale quel sentimento, perché si fa fatica a crederci del tutto, perché persino chi ci sta intorno tende a sminuire.

Due incontri così simili, hanno dato vita a due storie agli antipodi. Una consumata in fretta, consapevole e determinata. L'altra piu incerta, a tratti rifiutata, ma sempre piena di intensità.
Guardarle da fuori ti fa sorgere subito la domanda: e io cosa farei? Saprei riconoscere e accettare subito quell'amore nato per caso su internet, o ci metteri una vita (e mille sbagli) prima di accettarlo e viverlo?


A voi il compito di trovare la vostra risposta personale, a Sara Masvar quello di farvi emozionare di nuovo.

Perché se gli incontri sono simili, la Masvar regala storie del tutto diverse con un unico, fisso punto saldo a legarle: le emozioni che ti scavano nel petto e ti tirano fuori tutto, amore, rabbia, delusione, felicità e lacrime.

Quindi... Wait for me vi sta aspettando (ahahaha la simpatia) e io sono certa che lo amerete!

Nella foto qui sotto trovate le altre tappe del blog tour... seguitele per scoprire altri dettagli e restare aggiornati!



Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso