Passa ai contenuti principali

Recensione Resti di me e di te

 Buongiorno readers! Oggi recensione romantica, dedicata al nuovo romanzo di Alice Marcotti, "Resti di me e di te".


L’unica volta in cui mi sono ritrovato impreparato, in questa vita, è stato il giorno in cui ti ho incontrata.

Trama: Reese Levine, dopo aver perso i genitori in un incidente d’auto, è costretta a trasferirsi dagli zii in California, imparare a vivere in un mondo in cui i suoi genitori non esistono e, in compagnia del cugino Caleb, farsi dei nuovi amici.
Sotto il suo stesso tetto, però, non vive solo il cugino, ma anche il suo migliore amico: Jamie Black.
Jamie è scontroso, inaffidabile e bello da far girare la testa. Con la sigaretta perennemente in bocca e la chitarra in mano è tutto ciò da cui Reese dovrebbe stare alla larga, eppure non ci riesce. Con il suo carattere buio e pieno di smussature, Jamie è l’unico a non farla sentire come un relitto in fondo all’oceano.
Lui per primo non ha mai avuto una vita facile e porta sulle spalle il peso della vita con tutto il dolore che ne consegue. La sua famiglia è fatta di apparenze e ricchezza, ma il denaro non basta a celare gli oscuri segreti della famiglia Black.
La famiglia Levine è l'unico appiglio su cui Jamie può contare e quando Reese compare sulla porta con una valigia e gli occhi grigi pieni di rabbia e lacrime, qualcosa nel suo cuore si spezza. Nonostante si costringa a starle lontano per non alterare gli equilibri di quella casa, Jamie non potrà fare a meno di desiderarla.
Due anime rotte riusciranno a tornare ad amare senza prima distruggersi a vicenda?

Siamo cumuli di cenere in mezzo alla sabbia: basterebbe una sola onda impetuosa per portarci via entrambi e di noi non resterebbe niente.

Recensione: Nuovo romanzo di Alice e nuove emozioni per me... Come sempre eviterò di parlarvi della trama, ma cercherò di spiegarvi perché questo libro merita di essere letto.
Partiamo dalle basi: la scrittura della Marcotti. Con una penna sensibile e delicata, Alice riesce a raccontare una storia divertente e tormentata senza scadere nel banale, nel già letto, e lo fa con un linguaggio semplice e diretto. Accoglie il lettore nella sua narrazione diretta e lo fa sentire parte della storia. Ha uno stile fresco e moderno, privo di sovrastrutture ingombranti ma, in compenso, ricco di emozioni forti e impetuose. Decisamente il tipo di penna che apprezzo molto.
Per quel che riguarda i personaggi, ho trovato che Reese e Jamie abbiano una loro dimensione ben definita, dove muoversi senza problemi e far sentire la propria voce. Caratterizzati con maestria, ma senza la pesantezza di eccessive descrizioni o la lentezza di introspezioni infinite, i protagonisti di Alice sanno farsi conoscere e riconoscere lungo tutta la storia, tanto che il lettore potrebbe capire chi sta parlando anche se togliessimo le informazioni di base. Hanno una voce personale molto chiara, e con questa anche atteggiamenti e movenze che li rendono unici nella loro dimensione e familiari al lettore.
Filone centrale, per me, non è la semplice storia d'amore, ma la capacità che due cuori infranti hanno di aggiustarsi a vicenda. E forse Jamie non è proprio la persona da avere accanto, ma è anche vero che è quella di cui Reese ha bisogno. Perché se a primo impatto lei sembra un po' "sottona" (passatemi il termine), col tempo si capisce che si innamora di Jamie proprio perché non la tratta coi guanti, perché ne vede la forza e sa che non si spezzerà davanti al primo alito di vento. Dalla sua, Jamie, avrebbe bisogno di fare pace col suo passato e superare la cosa. Perché davvero, a volte, andava preso a bastonate sui denti.
Però sono così belli insieme, che finisci per tifare per loro per tutto il tempo.

È un music romance, quindi preparatevi le cuffie, cercate la playlist dedicata e ascoltate le canzoni che accompagnano questi due attraverso gli alti e bassi della loro relazione. Perché se Reese è tutta parole, Jamie ne dice pochissime, ma nella musica trova la voce che gli serve per raccontarsi.

Insomma, Resti di me e di te è un libro che vi consiglio di leggere e che saprà come emozionarvi e anche divertirvi.

È una fottuta aurora boreale che muta di continuo e che è destinata a rimanerti dentro per sempre.



Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te