Passa ai contenuti principali

Recensione La Musa degli Incubi Di Laini Taylor

Buona sera lettori.
Ho terminato La Musa degli Incubi e che dire? Non c'è libro più perfetto di questo ( a parer mio)




TRAMA:

La peggiore paura degli abitanti di Pianto si è concretizzata: nella minacciosa fortezza di mesarzio i figli degli dèi sono ancora vivi. Sarai è diventata un fantasma, mentre il Sognatore ha appena scoperto di essere lui stesso un dio dalla pelle blu, l’unico capace di fronteggiare l’oscura Minya, animata dall’implacabile desiderio di vendetta nei confronti degli umani che massacrarono la sua gente. Lazlo si troverà di fronte alla più impensabile delle scelte: salvare la donna che ama oppure tutti gli altri. Ma inquietanti misteri dimenticati chiedono di essere risolti: da dove sono arrivati, veramente, i Mesarthim, e cosa ne è stato di tutti i bambini nati nella fortezza durante il dominio di Skathis? Quando i portali dimenticati si apriranno di nuovo, mondi lontani diventeranno pericolosamente vicini e un inatteso, potente nemico arriverà deciso a spazzare via le fragili speranze di tutti, dèi e umani. Sarai, la Musa degli Incubi, conoscitrice di ogni genere di paura fin da quando aveva sei anni, sarà costretta ad affrontare orrori che neanche immaginava e ad andare oltre i suoi stessi limiti: l’esperienza le ha insegnato che l’odio e il terrore sono sentimenti facili da provocare. Ma come si fa a rovesciare l’odio, a disinnescare la vendetta? È possibile salvare i mostri, piuttosto che annientarli?

AUTRICE:

Laini Taylor è nata nel 1971 a Chico, in California. Con la trilogia La chimera di Praga ha conquistato migliaia di lettori e convinto la critica più esigente, affermandosi come la più raffinata scrittrice fantasy adult americana. La Musa degli Incubi è il seguito de Il Sognatore (Fazi Editore, 2018), primo capitolo della duologia. Laini Taylor vive a Portland, in Oregon, con il marito, l’illustratore Jim Di Bartolo, e la figlia Clementine.




RECENSIONE:
Partiamo subito dal fatto che io Lessi "il sognatore" appena uscii e, all'inizio, non mi piacque molto (almeno l'inizio). Dalla metà in poi mi ha coinvolto molto e, grazie alla finale, ho deciso di continuare la duologia.
Se avete deciso di leggere "Il sognatore" e "la Musa degli Incubi" a distanza riavvicinata vi avverto che l'inizio di quest'ultimo ci sarà un riassunto romanzato delle vicende del primo libro. Si tratta di poche pagine ma so che questo può incidere parecchio.
Quindi come si dice: "uomo avvisato, mezzo salvato". 
Appena avrete superato queste pagine iniziali di introduzione, la lettura vi coinvolgerà a tal punto da farvi perdere la concezione del tempo.

La Laini riprende esattamente da dove si è interotto il primo libro: Sarai cade dal serafino e Lazlo, dopo aver scoperto di essere un Mesarthim (un dio dalla pelle blu), la riporta alla fortezza chiedendo aiuto a Minya, la quale ha il dono di trattenere e manipolare le anime dei morti, ma non solo quello di Sarai e del suo esercito di fantasmi! è disposta a sacrificare tutto pur di realizzare la sua vendetta.
Lazlo si troverà a dover scegliere tra la donna che ama e gli abitanti di Pianto. 

La cosa che più mi è piaciuta è l'introduzione di nuovi personaggi: Kora e Nova. Quest'ultime sono sorelle con un sogno: Diventare Mesarthim e servire il proprio re.
All'inizio non capivo bene perchè la Laini abbia deciso di introdurre dei nuovi personaggi ma, alla fine, tutto è coinciso come dei pezzi di un puzzle.

Come dicevo prima questo libro è perfetto. 
La Laini ha un modo di scrivere onirico e fantastico. Riesce a catturare il lettore, farlo viaggiare nei meandri dei mondi e a farci sognare.

Questo libro non parla solo di un sognatore di scopre di essere un Dio, si parla di sofferenza, del fardello del passato, di vendetta, di famiglia, unione, legami, amicizia e Amore. 
Si parla di perdono ma anche di perdite.

In questo clima cosi fantastico, l'autrice affronta tematiche forti, importanti e quotidiane, in modo a dir poco impeccabile. Entra in punta di piedi e, senza far rumore, ti scombussola tutta, riordina tutto e, in silenzio, se ne va lasciandoti il cuore pieno di speranza e gioia.

Non starò qui a dirvi chi tra i personaggi sia il mio preferito perchè li ho amati tutti. Dal massacratore degli dei fino ad arrivare a Ruby.
Tutti sono caratterizzati in modo unico, ognuno di loro ha una personalità diversa dall'altra, ognuno di loro sono protagonisti della storia, ognuno di loro affronta la vita in modo diverso....e questo è un altro aspetto che adoro della TAYLOR. 
Non rende mai nulla banale. Tutto è importante. Tutti sono diversi ma unici.


La musa degli incubi è un volume conclusivo, che chiude un cerchio e un'epoca, ma allo stesso tempo è anche un nuovo inizio per tutti.

Se amate i fantasy, quelli scritti divinamente, intensi, emozionanti e unici nel loro genere, non posso che consigliarvi la lettura della serie Strange the Dreamer.

VOTI:
SCRITTURA/TRADUZIONE:5/5
TRAMA:5/5
PERSONAGGI:5/5
COPERTINA:5/5

ATTENZIONE:
Cliccando sui link Amazon citato sopra (e facendo acquisti subito dopo) riceverò da Amazon una piccola commissione in buoni che userò per comprare libri e altro materiale con cui porterò avanti il canale. Non ci sarà nessun costo aggiuntivo per voi e mi aiutereste un sacco usandoli!

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te