Passa ai contenuti principali

Blogtour Figlie di una nuova Era Di Carmen Korn


Buongiorno lettori, oggi vi parlo di un libro straziante e meraviglioso. Un libro che parla di donne, di guerra, di forza. Un libro che consiglio a tutti perchè sono sicura che vi conquisterà.

  1. Prima di iniziare voglio ringraziare Luisa per aver organizzato questo Review e Il Blog Tour e, la Fazi per averci fornito il materiale .


Risultati immagini per figlie di una nuova era


Formato: Copertina flessibile
Genere: Romanzo
Pagine: 522











TRAMA:
Uno strano destino, quello delle donne nate nel 1900: avrebbero attraversato due guerre mondiali, per due volte avrebbero visto il mondo crollare e rimettersi in piedi, stravolgersi per sempre sotto i loro occhi. Sono proprio loro le protagoniste di questa storia, quattro donne che incontriamo per la prima volta da ragazze, ad Amburgo, alle soglie degli anni Venti. Hanno personalità e provenienze molto diverse: Henny, di buona educazione borghese, vive all’ombra della madre e ama il suo lavoro di ostetrica più di ogni cosa; l’amica di sempre Käthe, di estrazione più modesta, emancipata e comunista convinta, è un’appassionata militante; Ida, rampolla di buona famiglia, ricca e viziata, nasconde un animo ribelle sotto strati di convenzioni; e Lina, indipendente e anticonformista, deve tutto ai suoi genitori, che sono letteralmente morti di fame per garantirle la sopravvivenza. Insieme crescono e vedono il mondo trasformarsi, mentre le loro vicende personali s’intrecciano in una rete intricata di relazioni clandestine, matrimoni d’interesse, battaglie politiche e sfide lavorative, lutti e perdite, eventi grandi e piccoli tenuti insieme dal filo dell’amicizia. Pagine che ci fanno respirare il fascino d’epoca di un mondo che non c’è più: i cocktail al vermut, i cappelli a bustina, gli orologi da tasca e gli sfarzosi locali da ballo, ma anche le case d’appuntamenti, i ristoranti cinesi e le fumerie d’oppio del quartiere di St Pauli. E poi la lenta, inesorabile disgregazione di tutto, la fine di ogni libertà, il controllo sempre più pressante delle SS, la minaccia nazista…
Quattro donne, un secolo di storia: Figlie di una nuova era è il primo capitolo di una nuova, avvincente trilogia tutta al femminile.

AUTRICE:
Carmen Korn Nata a Düsseldorf nel 1952, è una scrittrice e giornalista che vive ad Amburgo con la sua famiglia. In questa trilogia dall’enorme successo racconta della sua città.


RECENSIONE:
Quando ho deciso di leggere questo libro, la mia paura più grande, era che l'autrice fosse stata troppo ambiziosa nel scrivere un libro con un ampio arco temporale (1919-1948)...invece mi sbagliavo....Carmen Korn è andata oltre le mie aspettative.

Le protagoniste della nostra storia sono:

-Henny,orfana di un padre morto in guerra,succube di sua madre. Ha studiato ostetricia e riesce con impegno a coronare il suo sogno lavorativo
-Kathe,amica d'infanzia di Henny, arriva da una famiglia umile ma anche lei riuscirà a diventare ostetrica. Il comunismo è la sua fede. 
-Ida è una ragazza viziata ed anticonvenzionale ma la sua vita è velata da un visibile strato di irrequietezza e scarsa soddisfazione.
-Lina è una maestra e, i suoi genitori sono morti per assicurare a lei e a suo fratello la vita.

Saranno loro, così diverse e, allo stesso tempo, così complementari, il filo conduttore di questo romanzo.

Vivono l’epoca del cambiamento: sulle spalle devono portare due guerre mondiali, il razzismo, la violenza, i campi di concentramento per oppositori politici, la scarsa considerazione delle donne…  Korn lascia che lo sfondo irrompa nella quotidianità, plasmando così le storie dei protagonisti. 



«Sento che c’è qualcosa che mi preoccupa».
«Cosa?».
«Non lo so. Come se stesse per accadere qualcosa di brutto».
«Questa è superstizione, Käthe».
«No». 
Poi si abbracciarono e piansero un po’. 
Nel futuro non si poteva guardare: nessuna delle due sapeva cosa l’attendesse.

Figlie di una nuova era è un libro che richiede, specialmente all'inizio, attenzione e pazienza proprio per la ricchezza di voci e di storie che animano le sue pagine.Una volta superato il primo impatto e preso confidenza con i personaggi, il loro vissuto e le loro storie, ho iniziato a percepire un profondo e crescente coinvolgimento emotivo nei loro confronti.

L'opera vedrà anche la presenza di tanti personaggi maschili, alcuni dei quali estremamente importanti all'interno della narrazione quali il dottor Landmann, primario della clinica ostetrica dove lavorano Henny e  Käthe, l'ottimista Lud, fratello di Lina.

"Appartenevano ad una generazione dannata, che aveva sopportato ben due guerre mondiali. Dopo la prima si erano riempiti di buoni propositi, ma non era riusciti ad evitare la seconda"

Non posso farvi spoiler quindi posso solo dirvi che questo libro va assolutamente letto. Vi farà soffrire, Dio solo sa quanto. Sappiamo quello che accadrà perchè,purtroppo, la storia non si può cambiare e speriamo solo, anzi preghiamo, che a nessuno dei personaggi a cui ci siamo affezionati verrà fatto del male. Devo ammettere che questo libro mi ha fatto riflettere ancora di più sul 1900 e posso dire che stimo tantissimo chi ha dovuto affrontare tutto questo. Stimo la loro forza, la loro voglia di vivere e di lottare, il bisogno di spensieratezza in un periodo oscuro.

Storie di donne, di libertà, di guerra, di amore, di amicizia e molto altro ancora...


All'inizio,520 pagine possono far paura però credetemi, una volta iniziato, non sarete più in grado di smettere di leggere. Lo stile è semplice e pieno di dialoghi. Le descrizioni, sono poche però sono state scritte talmente tanto bene che evocano gli ambienti attorno a te, che sia una casa, un ponte o un giardino, ti trovi a vivere esattamente le stesse cose delle nostre protagoniste.Ho amato la scelta dell'autrice di usare la divisione in capitoli per i salti temporali di mese in mese o di anno in anno e, allo stesso tempo, dividere i capitoli in piccoli paragrafi, ognuno dei quali dedicato ad un personaggio diverso.

Un romanzo che incolla il lettore alle pagine,commuove,stupisce, provi rabbia e dolore.

Insomma inutile dire che ve lo consiglio e non solo alle donne ma anche agli uomini,agli amanti della storia e a coloro che vogliono semplicemente venire trasportati in un epoca diversa dalla nostra.

VOTI:
COPERTINA:5/5
TRAMA:5/5
PERSONAGGI:4/5
SCRITTURA:4/5





ATTENZIONE:
Cliccando sui link Amazon citato sopra (e facendo acquisti subito dopo) riceverò da Amazon una piccola commissione in buoni che userò per comprare libri e altro materiale con cui porterò avanti il canale. Non ci sarà nessun costo aggiuntivo per voi e mi aiutereste un sacco usandoli!


Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te