Passa ai contenuti principali

Recensione Perhaps Love

 Buongiorno readers! In ritardo di quasi un mese, ma finalmente vi parlo di "Perhaps love" di Blubird.


Poi guardò le loro mani intrecciate. 
Erano fatte per fondersi perfettamente. 

Trama: Bee Anderson non si aspetta niente dalla vita. A ventidue anni è indurita dal tempo e dal poco amore ricevuto dalla madre.
Ha solo i suoi amici James e Anne su cui poter contare: gli unici che possa chiamare famiglia.
Liverpool le sta stretta e come ogni prigioniero che si abitua alla sua condizione, Bee non vede alcun futuro se non quello di trascinarsi in modo ripetitivo, giorno dopo giorno.

A Lee Hyun-Min la vita ha regalato un talento immenso, portandolo a diventare il leader degli SG5: la più famosa band di kpop. L’impegno e il dolore lo hanno fortificato, ma essere un idol comporta rinunce. La sua intera esistenza è sotto i riflettori, senza mai poter lasciarsi andare.
Senza aver mai vissuto come un comune ragazzo di ventisette anni.

Un incontro casuale.
Una notte che sembra un sogno e loro soltanto due giovani ragazzi.
Come tutti i bei sogni anche quella notte finirà, ma il destino li farà incontrare ancora, otto mesi dopo a Seoul, in Corea. C’è un disegno invisibile, una forza che li ha spinti a cercarsi tra miliardi di persone. Un sentimento capace di spazzare via incertezze e ostacoli.
Delicato e fragile come le ali di una farfalla.
Potente e tumultuoso come uragano.
Oltre i riflettori, oltre la paura di perdersi, oltre le parole non dette.

È proprio quando tutto sembra perfetto, che la vita pone di nuovo Bee davanti ad una scelta: l’unica che non avrebbe mai voluto fare. Perché l’amore per Hyun-Min è più forte di qualsiasi cosa e la felicità del ragazzo che ama, più importante di tutto.

Dalla fredda e nebbiosa Inghilterra fino alla moderna e colorata Corea, una storia al ritmo del kpop, un viaggio alla ricerca di se stessi.

Per spogliarsi delle proprie maschere.
Per imparare a sorridere.
Per imparare ad amare.

Strano come lei fosse stata libera e leggera nella sua vita soltanto fra le sue braccia.

Recensione: Ho scoperto questo romanzo e la sua autrice grazie al consiglio di una blogger che seguo e devo dire che è stata davvero una splendida scoperta.
Inutile dire, ormai lo sanno anche i muri, che amo il mondo coreano e che, di conseguenza, questa storia aveva tutte le carte in regola per piacermi. Però, è anche vero che proprio il mio amore per questa cultura avrebbe potuto portarmi ad odiarlo, se lo avessi trovato fuori contesto. Invece... Blubird ama la cultura coreana e il mondo del k-pop che fa da sfondo alla storia e si vede. Ha saputo riversare nel libro le particolarità di questa società, tracciare con intelligenza e maestria le linee affascinanti e un po' folli del mondo degli idol, mischiando con maestria storia d'amore e cultura coreana.
La sua narrazione è pulita e diretta, senza fronzoli o paroloni altisonanti. Leggerla è un piacere e il libro scivola via veloce. Tanto ero presa dalla storia di Bee e Hyun-Min da non accorgermi di aver finito il libro in una sola sera.
I personaggi sono ricchi di sfaccettature, pieni di difetti e pregi, reali e palpabili. Le loro emozioni, così forti e intense da travolgerti e trascinarti. 
Tutto, ma proprio tutto, in questo libro profuma di grandi passioni, dolori profondi e voglia di comprendersi e amarsi.
Bree, con la sua vita complicata, che l'ha ferita e ammaccata. Hyun-Min che ha troppe responsabilità e poca vita. Così difficili da immaginare insieme, eppure impossibili da vedere divisi. Sono fatti per amarsi, per viversi e faranno di tutto per farcela.

Accanto a loro gli SG5, i componenti della band di Hyun-Min, danno vita a bromance stupende e a quell'amicizia che a volte si ferisce, a volte pesa, ma spesso salva e illumina la vita.

Insomma, Blubird ha scritto un romanzo che sa commuovere, divertire e affascinare e io non posso fare a meno di consigliarvelo.

Buona lettura,
Roby.


Commenti

  1. Grazie infinite anche qui! Sono davvero contenta ti sia piaciuto! <3

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso