Passa ai contenuti principali

Recensione La verità che non ti ho mai detto di Kandi Steiner

Buongiorno amici,

oggi torno a parlarvi di un libro che mi ha completamente rapita.






La verità che non ti ho mai detto
di Kandi Steiner
(What he doesn’t know #1)

Editore: Always Publishing
Data di uscita: 18 marzo 2021

















TRAMA:
La regina dell’angst e delle storie intense ci regala un racconto lirico e introspettivo sulla crisi di un amore. 
Il matrimonio di Charlie Pierce, giovane maestra elementare, è sempre stato un’unione felice. Lei e suo marito Cameron si sono amati in modo incondizionato, hanno trascorso la vita contando sempre l’uno sull’altro finché un evento tragico non li ha segnati per sempre.
Dopo cinque anni da quel fatidico giorno, la casa che un tempo rappresentava per loro un luogo magico, pieno d’amore e piani per il futuro, adesso è un guscio vuoto, colmo di silenzi e incomprensioni.
Nel loro matrimonio qualcosa si è spezzato: qualcosa che Charlie desidera ricucire, ma che Cameron preferisce ignorare.
Quando a Mount Lebanon torna Reese Walker, il primo amore di Charlie, sentimenti sopiti da anni si risvegliano improvvisamente nei cuori di entrambi. Reese è in grado di capirla, consolarla, di ricordarle la persona che era un tempo.
Ma Charlie è davvero pronta a smettere di lottare per l’uomo con cui ha sognato tutta una vita insieme e gettarsi tra le braccia di Reese, il ragazzo che le aveva rubato il cuore così tanti anni prima?
Si dice che ci siano sempre due versioni per ogni storia. Ma di alcune, ne esistono tre. 
Come i cuori coinvolti.


RECENSIONE:

Mai avrei pensato che questo libro mi avrebbe catturata a tal punto da mandarmi in tilt. A fine lettura fluttuavo in uno stato di incredulità. 

Durante la lettura mi sono ritrovata a non saper dove sbattere la testa, chi amare, chi odiare, chi compatire, chi abbracciare.


Questa è una di quelle storie che ti entrano nel cuore e fanno a cazzotti per rimanerci.

Si dice che ci sono sempre due versioni di ogni storia e immagino che, nella maggior parte dei casi, sia vero. Ma quella che ho vissuto io? Quella ne aveva tre.


La storia ha come protagonisti Charlie, Reese e Cameron, quest'ultimo sembra marginale perchè non abbiamo mai un suo punto di vista ma, alla fine, scopriremo che sarà fondamentale e sarà proprio grazie al suo POV che le carte in tavola verranno ribaltati e tutte le certezze messe in dubbio.

Charlie è una giovane insegnante che ama la sua vita. Dall'esterno sembra avere una vita da sogno: il lavoro che ha sempre desiderato, un marito affascinante e un matrimonio da sogno. Peccato che c'è una crepa nella sua vita, una piccola fagliatura che sembra aver incrinato il rapporto con Cameron, suo marito. Una fenditura che vorrebbe nascondere a tutti i costi e sperare che prima o poi verrà riempito con l'amore e pazienza ma non sa che un terremoto è dietro all'angolo, pronto a scombinare la vita di Charlie.

Il terremoto in questione è Reese, musicista, maestro di musica e vecchio amico di Charlie. Proprio come Charlie e Cam, anche lui è spezzato. Gli anni passati distanti vengono annullati nel momento stesso in cui si ritrovano e tra i due la fiamma torna ad ardere, la tentazione è forte ma un matrimonio è difficile da dimenticare in pochi attimi.

Le dinamiche, la tensione, la passione e il dolore che muovono questo libro sono palpabili, ipnotizzanti ed emotivamente forti. 

La vera domanda è possibile recuperare un matrimonio dopo troppi silenzi, dolore, sentimenti feriti, indifferenza, freddezza e momenti brutti e di debolezza? Cameron e Charlie stanno vivendo proprio questo. Hanno perso tanto e ne sono usciti inermi. Non sanno più comunicare, come amare, come vivere  e questo li porta a dedicarsi anima e corpo al lavoro e ad allontanarsi sempre di più.   Charlie, comunque, non si arrende. Rivuole suo marito, vuole il calore delle sue mani, la morbidezza delle sue labbra e i gesti che le fanno perdere la testa. è tutto perduto? 

Era come se avessi nuotato controcorrente per anni e anni, esausta, e che finalmente ora mi fossi lasciata andare per galleggiare nella direzione in cui mi avrebbe portata il fiume. Non mi sentii in colpa, né triste, né arrabbiata con me stessa. Mi sentii sollevata.

Questo romanzo è tanto crudo quanto bello e reale...è la descrizione della natura umana nei momenti bui, è la sofferenza e la cura, è il dubbio e la certezza, è l'amore. 

Inizierete questo libro con i preconcetti e lo finirete con il cuore pieno di incertezze perchè è proprio questo il bello di questo libro: l'autrice è riuscita a trattare un tema molto delicato e scomodo e a ribaltare tutte le emozioni, a scavare nelle ombre delle relazioni e a piazzare una bomba dopo l'altra nel nostro cuore.

Spero diate una possibilità a questa duologia perchè merita molto. Vi ritroverete a porvi delle domande, a comprendere il dolore dei nostri protagonisti, a tifare per Cameron o per Reese e ad amare ogni singola pagina intrisa di emozioni che vi lasceranno senza fiato.


Non posso dirvi molto ma, se darete un occasione a questo libro, trovatevi un buddy reader perchè avrete bisogno di parlarne con qualcuno.



Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso