Passa ai contenuti principali

Recensione Motion-il moto dei cuori di Penny Reid

 Buongiorno lettori,

oggi vi parlo di un libro che ho letteralmente divorato in poche ore. 

Sto parlando di Motion di Penny Reid, primo libro della trilogia delle leggi della fisica.


AMAZON:https://amzn.to/2PVx2pc

TRAMA:

Mona DaVinci è una giovane promessa della fisica. La ricerca è la sua vita, nulla può distoglierla dai propri obiettivi. Quando ci si diploma a quindici anni e si inizia un dottorato di ricerca a diciannove, infatti, non si ha tempo per distrazioni. Mona ne è consapevole, per questo anche il divertimento per lei è programmato.
La sua gemella Lisa, però, non sembra pensarla così. Più vicina allo stile di vita dei loro genitori, due super celebrità, con i suoi colpi di testa lei offre di continuo materiale ai tabloid. La sua ultima bravata, tuttavia, le è costata la prigione e adesso Mona è costretta ad impersonare Lisa per nascondere ai genitori l’arresto della sua gemella. Ritornare nella casa di famiglia per una sola settimana non le sembra un compito troppo difficile, finché non scopre di doverla condividere con un guardiano: il migliore amico di suo fratello, Abram.
Abram è un aspirante musicista di talento che stabilisce da solo le sue regole, senza programmi e pianificazioni. Dovrebbe rappresentare tutto ciò che Mona detesta, eppure lei se ne sente attratta da subito. La chimica tra loro è esplosiva. Nonostante Abram non conosca la verità sullo scambio, Mona per la prima volta inizia a considerare l’idea di abbandonarsi alle proprie irrazionali emozioni senza rimpianto, anche a costo di menzogne e sotterfugi. Le bugie, però, aleggiano sulla sua testa come una minaccia, una bomba ad orologeria pronta ad esplodere.
La rivelazione della vera identità di Mona la unirà ad Abram ancora di più o ferirà in maniera irrevocabile l’unico ragazzo che abbia mai toccato il suo cuore?


RECENSIONE:
Prima di tutto vorrei ringraziare la casa editrice per avermi fornito la copia cartacea di questo piccolo e meraviglioso gioiello (sì, sono innamorata di questa cover).

Non ho mai letto nulla di questa autrice e sono sinceramente felice di averla scoperta.
La sua scrittura, le sue storie, i suoi personaggi sono così scritti bene che non riesci a smettere di pensare a loro e al libro dopo giorni che lo hai chiuso e riposto nella libreria.

La protagonista di questa storia è Mona, una diciannovenne molto intelligente che ha deciso di fare della scienza la sua vita e il suo lavoro.
Se conoscete la serie TV "the big bang theory" non potrete non amare questa storia.
Come Sheldon Cooper, lei è una nerd della fisica, è una ragazza schematica, introversa, non ama i contatti umani, è molto pratica- anche in ambito intimo- e crede che l'amore e una relazione siano solo d'intralcio per il suo futuro. Le sue giornate sono molto strutturate: meditazione, yoga, lavoro e un'ora di lettura prima di andare a dormire. Insomma è una Sheldon Cooper al femminile. 

Un giorno, riceve una chiamata da sua sorella gemella Lisa che le supplicherà di fingere di essere lei perchè è stata arrestata e non vuole che i suoi genitori scoprano la verità.
Lisa è l'opposto di Mona: ama la musica, la moda, i vinili e la bella vita. Insomma è la pecora nera della famiglia, la sconsiderata, la festaiola. 

Come si fa a dire no a tua sorella? 

Così, Mona si trasferirà a Chicago e fingerà di essere Lisa. Viene istruita dalla migliore amica di Lisa, Gabby, su come essere Lisa: trucco, acconciatura, vestiti stretti, atteggiamento imbronciato. Sembra tutto facile no? 

Ebbene no, perchè a casa non sarà sola: ad aspettarla ci sarà Abram, migliore amico di Leo (il fratello delle gemelle) che ha il compito di farle da babysitter ed evitare che Lisa/Mona si cacci nei guai. 
Ha incontrato Lisa solo una volta quindi dovrebbe essere facile per Mona impersonarla. Ma fingere di essere la sua gemello intorno a un ragazzo sexy che sembra interessato a lei ha ogni sorta di complicazioni e ramificazioni con cui lottare.
Abram è un musicista estremamente attraente ma, come dice Mona, non è oggetto. Abram è un ragazzo apparentemente rigido e scorbutico ma, in realtà, è molto sensibile, dolcissimo e odia i bugiardi.

Cosa potrà mai succedere in una settimana?

Mi è dispiaciuto non avere il POV di Abram, ma sono felicissima di come siano andate le cose tra lui e Mona/Lisa. Tra i due nasce un'immediata reazione chimica ma, Mona/Lisa sa che non può succedere assolutamente nulla, sopratutto perchè lui crede che lei sia Lisa e non Mona e tra una settimana sua sorella dovrebbe tornare nelle loro vite.

Questo libro mi ha fatta impazzire, ridere, sospirare ed esclamare più volte "e che cavolo". Ho amato lo slow-burn e la fiducia che si instaura lentamente; ho adorato le frasi senza senso di Mona e la sua difficoltà nel fingere di essere sua sorella; ho desiderato fino alla fine in un  pò di pepe ma,ahimè, dovremmo aspettare i seguiti perchè l'autrice ha concluso il libro sul più bello.


Una storia stravagante che vi terrà incollati alle pagine, perfetto per chi ama la scienza, le convivenze forzate e gli scambi d'identità. Consigliato a chi cerca una storia con una protagonista introversa, diversa e che è imperfetta. Una storia che tratta un tema molto delicato che non dirò per evitare spoiler.
Mona e Abram sono ladri, si sono alzati e sono scappati con il mio cuore e io non vedo l'ora di vedere cosa ha in serbo per noi la nostra cara Penny Reid.


Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso