Passa ai contenuti principali

Recensione Crescent City di Sarah J Maas

Buongiorno oggi vi parlo del nuovo libro della Maas,
chi mi conosce sa che adoro i suoi libri quindi non potevo perdermi questa uscita.
Attenzione contiene spoiler! 

TRAMA:
Ventitré anni, mezza Fae e mezza umana, Bryce Quinlan ha una vita perfetta: di giorno lavora in una galleria d'arte e di notte passa da una festa all'altra, senza problemi e senza preoccupazioni. Quando però una brutale strage scuote profondamente Crescent City, la città in cui vive, e Bryce perde una persona a lei molto cara, il suo mondo crolla in mille pezzi lasciandola disperata, ferita e molto sola. Adesso non cerca più il divertimento, ma un oblio in grado di farle dimenticare i terribili fatti che hanno cambiato la sua vita per sempre. Due anni dopo l'imputato è finalmente dietro le sbarre ma i crimini ricominciano e Bryce è decisa a fare tutto il possibile per vendicare quelle morti. Ad affiancarla nelle indagini arriva Hunt Athalar, un famoso angelo caduto, prigioniero degli arcangeli che lui stesso aveva tentato di detronizzare. Le sue grandi capacità e la sua forza incredibile sono utilizzate all'unico scopo di eliminare i nemici del suo capo. Quando però si scatena il caos in città, Hunt riceve una proposta irrinunciabile: aiutare Bryce a trovare l'assassino e riconquistare, in cambio, la sua libertà. Quando Bryce e Hunt cominciano a scavare in profondità nel ventre di Crescent City, scoprono un potere terrificante e oscuro che minaccia tutto e tutti, e vengono travolti da una passione irrefrenabile, che potrebbe renderli entrambi liberi, se solo lo volessero.

RECENSIONE:
Bryce Quinlan è una ragazza da festa che non prende la vita troppo sul serio. Un giorno le cose cambieranno. La sua migliore amica Danika e il branco dei Diavoli vengono uccisi brutalmente. Il mondo di Bryce si ferma. Danika non era solo la sua migliore amica, era sua sorella. Avevano un legame profondo e indistruttibile. Due anni dopo, Bryce viene convocata dal Governatore di Crescent City, nonché arcangelo, Micah. Gli omicidi sono ricominciate con lo stesso modo operandi. Bryce non se lo fa dire due volte, è l'occasione perfetta per colmare il vuoto che sente e trovare vendetta per i suoi amici. In questo caso non è sola, con lei ci sarà un angelo caduto in schiavitù, Hunt Athalar, anche chiamato Umbra Mortis, il quale oltre a dover investigare con lei, dovrà tenerla al sicuro. 
Tra i due c'è subito attrazione però a causa della diffidenza verso i maschi Alfa, vendicativi e gelosi di Bryce, i due si ritroveranno a battibeccare spesso. Con il passare del tempo le cose migliorano, imparano a conoscersi ed iniziano ad apprezzarsi.
Ciò che li collega non è solo il caso, è il dolore.
Ho apprezzato tanto l'evoluzione del loro rapporto. Non è un instalove, si evolve lentamente, in modo lineale e in modo molto dolce grazie anche alle banalità quotidiane.

Alcuni indizi sono stati proposti in anticipo e apertamente, ma il payoff è lento ed efficace e il finale è più esplosivo di qualsiasi altro nei libri precedenti di Maas.
I colpi di scena di questo libro sono di un altro livello. Le mie teorie sono andate tutte in frantumi e sono rimasta scioccata da ogni piccolo colpo di scena che non mi aspettavo.
E si, alla fine ho pianto tanto. Le ultime 200 pagine sono state un altalena di emozioni.

Il worldbuilding di questa storia non è super chiara,infatti le prime 100-150 pagine risultano molto statiche e confusionare. 
Ciò che sappiamo è che Crescent City, si trova su Midgard (la Terra secondo la mitologia norrenna) ed è abitata da creature magiche e da umani.
La città è divisa in quattro case:
La casa di terra E Sangue abitato da Mutaforma, umani, streghe
La casa del cielo E del Respiro abitato da Malakim (angeli), Fae,  folletti
La casa delle molte Acque abitato da Spiriti del fiume, sirene, bestie acquatiche, ninfe
La casa di fiamme E Ombre abitato da Daemonaki, mietitori, spettri, vampiri, draki, draghi, dragoni, negromanti.
Nonostante la varietà di creature magiche vivono tutti una vita normale: escono per locali, guardano la TV, mandano messaggi... Insomma è sicuramente un mondo che va assaporato un po' per volta. Ma una cosa è certa: ci vivrei volentieri. È rinfrescante leggere un romanzo ambientato in un mondo fantastico che non ignora completamente i fattori che tutti noi dobbiamo affrontare nella vita tutti i giorni... rendere il personaggio principale responsabile nei confronti di un'autorità / figura genitoriale è stato un modo molto efficace per rendere il libro più realistico e credibile.

Ho amato tutti i personaggi, primari, secondari e terziari. Ho trovato qualche somiglianza con La nona casa, I libri della Clare e quelli della Armentrout ma, alla Maas, si perdona tutto perché sa come giocare con il mio cuore.
Syrinx, Lehabah, Ruhn, Declan, Fury, Juniper, Tharion, Connor e tutti gli altri sono descritti in maniera egregia, ognuno in modo chiaro e distinto. Hanno avuto ognuno un ruolo fondamentale e importante nella storia, non sono stati nel background e non sono assolutamente dimenticabili. Un punto a sfavore? I rapporti fra loro sono confusionari.

Un messaggio che è persistente in tutto il libro è il significato di amicizia e lealtà. L'autrice ci mostra che il vero potere dell'amore vince sopra ogni altra cosa.
Inoltre tratta temi come la diversità, il tema della schiavitù,la discriminazione data dallo slut-shaming, la critica alla possessività maschile, violenza, amicizia e morte,la lotta contro il sistema, il superamento di un lutto, l'anteporsi agli altri, la famiglia, la ribellione,il tema della depressione e della salute mentale,insomma c'è tanto e tutto descritto senza eguali.

Nel complesso, questo libro supera le aspettative stabilite dalle opere precedenti di Maas, mostrando una nuova maturità e abilità nei suoi scritti. Con un cast avvincente di personaggi, un'ambientazione inventiva e rinfrescante di alta fantasia che fonde perfettamente magia e tecnologia moderna è una storia che dovete sicuramente  leggere e vi piacerà tanto. L'indagine e il mistery mi sono piaciuti moltissimo. Avvincente, coinvolgente e reso tutto più accattivante grazie alla scrittura semplice e scorrevole.
Spero che nei prossimi libri vengano approfonditi il worldbuilding, i rapporti dei personaggi e il sistema politico.
Una menzione speciale all'epilogo?
Sono rimasta scioccata! Voglio il prossimo libro SUBITO (magari un pochino più corto questa volta  😂)


Lo consiglio? Assolutamente si e se non vi ho convito vi lascio qui sotto alcune art!


Crescent City — Who is this artist???? This is 100% Lehabah ...
LEHABAH

PallasIllustration on Instagram: “Bryce Quinlan from ...
BRYCE

Crescent City" by Sarah J. Maas Book Review | Owlcation
HUNT 

Danika Fendyr | Crescent City Wiki | Fandom
DANIKA

CRESCENT CITY OUT NOW (@TheWhitethorns) | Twitter
THARION

Aidas | Crescent City Wiki | Fandom
AIDAS

Jesiba Roga | Crescent City Wiki | Fandom
JESIBA

Ruhn Danaan | Crescent City Wiki | Fandom
RUHN

Pin on Sarah J Maas
LEHABAH E SYRINX

Fury Axtar | Crescent City Wiki | Fandom
FURY E JUNIPER






Come sempre vi consiglio di seguire le tappe di tutte le ragazze per sapere cosa ne pensano loro.


Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso