Passa ai contenuti principali

Recensione L'isola delle Idee di Libero Parri

Buon giorno lettori! 
Oggi la nostra dolcissima collaboratrice Tiziana ci porta una nuova recensione!
Come sempre la ringrazio tantissimo per la sua disponibilità e per la sua gentilezza.😍

Oggi ci parla del nuovo romanzo di Libero Parri, edito dalla BookaBook.


Risultati immagini per l'isola delle idee






Titolo: L’ISOLA DELLE IDEE
Autore: LIBERO PARRI
Anno: 2018
Genere: NARRATIVA
Pagine: 89
Editore: BOOKABOOK












TRAMA
Da sempre, scrittori, scienziati, filosofi e inventori affermano di aver ricevuto in dono le loro preziose congetture senza nemmeno volerlo. Se interrogati sulla natura di questo misterioso fenomeno, amano parlare di “illuminazioni” venute da chissà dove.
Libero, appartenente alla generazione dei millennials, sognatore, visionario e perennemente insoddisfatto, attraverso un viaggio onirico che lo condurrà oltre i confini del pensiero razionale, scoprirà la sorprendente scintilla che appicca il fuoco custodito nel cuore di ogni intuizione.


RECENSIONE
"Le sue passioni duravano il tempo necessario: a volte un mese, a volte soltanto lo spazio di un fine settimana. Era come se volesse spremere soltanto il primo succo, senza scendere troppo in profondità, senza assaporare le note amare e più marcate di questo frutto prelibato che sempre coglieva e mai mangiava fino in fondo."

Parto dall’incipit del libro perché è emblematico di tutto il libro e racchiude in sè il carattere del protagonista: Libero è un sognatore, un idealista, un millennial, un visionario perennemente insoddisfatto, con tante idee e progetti, che non approfondisce e non porta mai a compimento.

Inizia un corso di degustazione di birre per aprire una propria birreria, ma lo interrompe alla penultima lezione; dopo aver ascoltato una sequenza mixata di musica dance anni novanta, vuole diventare un deejay e allora compra stereo, pc, cavi e connettori senza poi farne più nulla; e così via.

Interessante, poi, il rapporto che ha con il fratello Claudio, definito da Libero "l'eroe del posto fisso" in senso dispregiativo, sempre immerso nel lavoro: lui, invece, si fa trasportare dalle emozioni e dall’ispirazione del momento per trarne sempre qualcosa di nuovo.

In ogni progetto, a cui Libero approda, appare sempre una bella e misteriosa ragazza dai lunghi capelli mori, con in mano un piccolo libro bianco: è questa visione che porta Libero a intraprendere un viaggio che gli farà scoprire un nuovo cammino e che lo traghetta all’Isola delle idee, dove si
ritrova alla fine del racconto e dove ritrova le sue idee.

Se devo usare un termine per questo libro, mi viene di getto Bildungsroman, altrimenti detto romanzo di formazione.

Ecco cosa dice l’autore del suo libro: “Molti tra coloro che si definiscono scrittori, scienziati, filosofi o inventori affermano di aver ricevuto in dono la loro preziosa idea senza nemmeno volerlo. Semplicemente, hanno avuto quella che si chiama “un’intuizione”, venuta da chissà dove. Io penso che le idee girino e girino sopra le nostre teste finché non scelgono la mente di una persona per manifestarsi ed essere così portate a compimento.
A distanza di alcuni anni dalla stesura del primo capitolo, mi sono interrogato molte volte sulle motivazioni che mi hanno spinto ad alzarmi spesso nel cuore della notte, accendere il PC e infilare insaziabilmente una parola dietro l’altra. Poi ho compreso: L’isola delle idee è l’unica risposta a questa domanda.”
Libro interessante, da rileggere anche per capire meglio alcune sfumature.

Risultati immagini per scritta tiziana

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso