Passa ai contenuti principali

Recensione E se..oltre la Maschera tu di Eliana Ciccopiedi

Buon giorno lettori!
Chi mi segue su Instagram sa che alcuni giorni ho letto un libro a dir poco speciale.
Il libro in questione è "e se...oltre la maschera,tu", primo libro della nostra dolcissima Eliana.




TITOLO: E SE… Oltre la maschera, tu
AUTORE: Eliana Ciccopiedi
USCITA: aprile 2018
CASA EDITRICE: self-publishing
GENERE: rosa
FORMATO: ebook e cartaceo
PAGINE: 299
PREZZO: ebook 0.99 cartaceo 08.99
                 gratis con Kobo e Google Play

               
PAGINA FACEBOOK:








AUTRICE:
Eliana Ciccopiedi nasce a Milano. Le piace leggere, scrivere, viaggiare, creare e dare sfogo al suo

estro. Laureata presso il Politecnico di Milano, ha poi capito che forse l’architettura non era la sua strada. La sta ancora cercando e, al momento, cerca di godersi più esperienze possibile, come scrivere e insegnare.

TRAMA:
E se la felicità non fosse solo un’intima convinzione? Leonardo non ha altri sogni da realizzare; quando irrompe sulla scena incanta il pubblico, raccoglie applausi e consensi. Elena dalla sua poltrona osserva la vita inconsapevole, incapace di assaporarla veramente. Le incrollabili certezze di Elena, la tranquilla e anonima quotidianità in cui ha circoscritto la sua esistenza. L’intensità con cui Leonardo affronta la vita, sempre oltre, per nascondere la sottile malinconia che lo segna. Due mondi lontani, opposti. Un ritardo clamoroso e un treno perso condurranno Elena e Leonardo a condividere lo stesso istante di vita. E se non avessero fatto altro che cercarsi? E se la vita si riducesse tutta a quell’unico istante? Basta così poco a trasformare un potrebbe essere in un E se…

RECENSIONE:
Quante volte vi è capitato di chiudere un libro e rendersi conto di avere un sorriso stampato sulla faccia?

A me non capita spesso, però, con questo bellissimo libro ho riposto il libro con serenità e con il cuore gonfio di dolcezza.

Partiamo dall'inizio:
i protagonisti di questa storia sono Leonardo ed Elena. Elena è un organizzatrice di matrimoni, una donna che ha la spiccata curiosità di un bambino, una donna che, grazie anche alla sua carriera scolastica (ha studiato per diventare Architetto) riesce a vedere il mondo con occhi diversi.
Leonardo è un attore di musical, per essere precisi è l'attore preferito di Elena (letteralmente gli sbava addosso e non smette mai di parlare di lui, insomma agli occhi della nostra protagonista è un Dio sceso in Terra). La cosa che ho subito apprezzato è che Leonardo non è il solito sbruffone, è una persona umile, dolce, sincera e,come Elena, ha una visione del mondo tutto suo.

Elena è fidanzata da dieci anni con Davide, un uomo che ha occhi solo per il suo lavoro. Trascura la fidanzata, non si confida con lei, non le presta la minima attenzione...insomma i due sono più coinquilini che fidanzati.

Leonardo è fidanzato con Massimo, i due si frequentano da poco. Massimo era il migliore amico di Leonardo, gli è stato accanto nei momenti più belli e nei momenti più difficili e, proprio così, il loro rapporto si è evoluto.

Davide e Leonardo hanno una cosa in comune: entrambi pensano a loro stessi ma sono gelosi e possessivi se i rispettivi compagni fanno qualcosa che a loro non piace.

Così inizia la nostra storia:
Elena e Leonardo si incontrano sul treno diretto per Firenze, lei per organizzare un matrimonio e lui per parteciparne. Grazie al fato le loro strade si incontrano facendo nascere un legame molto solido e duraturo.

Quello che ho amato di questo libro è stata la veridicità di certe situazioni, i protagonisti parlano con il cuore in mano (perchè si sa, è più facile parlare con uno sconosciuto che con persone che si conoscono da una vita), si confidano...sono personaggi reali, con le loro insicurezze, le loro manie, i loro animi così simili e così profondi...

Il narratore esterno offre al lettore un punto di vista particolare, rendendolo spettatore di un susseguirsi di scene che vedono i protagonisti spostarsi da una città all’altra, condividere ricordi e crearne di nuovi. Per descrivere i sentimenti dei protagonisti l’autrice ha utilizzato uno stratagemma che ho adorato, perchè è ciò che amo nelle relazioni umane: il linguaggio non verbale. Il lettore infatti ha a disposizione oltre ai dialoghi (molto frequenti) la descrizione di movenze, sguardi e piccoli dettagli che esprimono l’implicito.

Mi sono ritrovata molto nella figura di Elena: il suo carattere è ricco di sfaccettature che spesso sono in contrasto tra di loro e siccome anche il mio è così,  mi è stata subito simpatica. Ho riso e pianto con lei, ho amato insieme a lei Leonardo e ho sofferto quando ha dovuto scegliere di allontanarsi da lui.

Eliana è stata formidabile nel descrivere ogni singolo personaggio, ognuno diverso dall'altro, ognuno fondamentale. Non sono piatti, non passano come "sfumature del romanzo". Sono veri! e poi, Stella è un mito! Vorrei poter avere un datore di lavoro come lei e un amica come Sara, una ragazza frizzante, intelligente e tanto simpatica!

Insomma questo romanzo mi ha conquistato!
Non vi posso raccontare altro per non fare spoiler. La cosa che mi sento di dire è di leggere questo libro.
Perchè?
perchè non è il solito chichè, perchè non parla solo di Amore ma anche di Amicizia, Orientamento sessuale, Complicità, Sacrificio, Lavoro..insomma è una storia dolcissima che va letto con spensieratezza perchè se lo farete vi donerà un sorriso.

VOTI:
COPERTINA:5/5
SCRITTURA:5/5
TRAMA:5/5
PERSONAGGI:4/5 (immenso odio per Massimo e Davide)

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso