Passa ai contenuti principali

Segnalazione Una lettera per non morire di Simonpietro Mazza

 Buongiorno lettori,

il blog è tornato attivo dopo un breve periodo di pausa e come iniziare al meglio se non con una segnalazione??


AMAZON:https://amzn.to/3icZ74U


AUTORE:

Creare storie è un po’ come mettere al mondo un bambino. Non si sa come crescerà, non si conoscono ancora i suoi desideri, i futuri traguardi e, soprattutto, quale sarà la sua fine. Ci vuole pazienza, bisogna accompagnarlo lungo il cammino.

Un libro, per un autore, segue lo stesso percorso. Sebbene il ciclo di vita sia più breve, non è mai saggio scrivere di qualcosa che non si conosce, ed è per questo che una storia deve crescere accompagnando chi la scrive lungo i sentieri dell’ispirazione.

Mi chiamo Simonpietro Mazza, ho venticinque anni e sono uno studente di Psicologia all’Università di Bologna. Da bambino, grazie ai numerosi film che mi hanno condotto fuori dalle mura domestiche, è maturato in me l’interesse per le differenti vite che mi trovavo ad osservare.

Ognuna aveva il suo perché, ognuna veniva guidata da differenti fili che per essere notati, richiedevano uno spettatore attento. Così decisi di scorgere, anche nella realtà, gli astratti burattinai di chiunque entrasse nel mio mondo.

Mi verrebbe da dire che sfortunatamente la mia storia personale non è proprio una commedia, la maschera dietro il proiettore del mio film si è divertita ad incasinarne la pellicola, ma è proprio grazie a quella entità di cui conosco solo l’ombra che, ad oggi, sento di avere qualcosa da dire.

Magari potrei essere soltanto l’ennesimo cantastorie, uno dei tanti che tenta di diventare scrittore (tentativo in atto oggi così come lo sarà domani) nutrendo sogni di gloria, ma gli invisibili fili che muovono le mie dita hanno come unico scopo quello di far sentire meno sole persone che, come me, hanno trovato in una storia la bellezza di cui il mondo le aveva private.



TRAMA:

La seguo come un uomo che ripercorre la sua vita aspettando di vedere il cappio che lentamente lo farà oscillare tra quel che è stato e quel che mai sarà, tra rimpianti e un riscatto mancato, tra sogni infranti e speranze tradite, fin quando le sue gambe non si fermeranno al centro esatto di un luogo che non è né cielo né terra".

Giada, ragazza bella quanto instabile, è alla ricerca di un significato. Incapace di trovare in sé la spinta necessaria affinché i suoi giorni cessino di scorrere senza mai rappresentare una svolta, decide di aggrapparsi a chi sembra tanto forte da poterla condurre verso ciò che cerca.

Aurora, rimasta nascosta per anni agli occhi di chiunque incrociasse il suo sguardo, attende in una clinica per disturbi alimentari il ritorno dell'unica persona in grado di donarle l'illusione di un amore da sempre sperato.

Tyler, protagonista principale, è un ragazzo da sempre tormentato. Fedele ad un'entità che lo accompagna da quando era bambino, ma con la quale non è mai riuscito a parlare realmente, trascorre le notti vittima di incubi tramite i quali cerca di stabilire un contatto con un mondo invisibile ai più, ma che avverte come la sua unica realtà. Per lui la luce del giorno serve solo ad indicargli le persone con le quali sente di poter interagire. 

I destini dei tre protagonisti si incroceranno in un romanzo il cui nucleo è la ricerca della legittimità dei sentimenti. Amore, Tempo, Vergogna, Egoismo e Attesa, sono le note di una musica sulle quali giovani anime già bruciate dagli eventi danzeranno, narrando di un dramma che insegnerà loro il valore di un dolore conosciuto, preferibile sempre ad una felicità illusoria.

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso