Passa ai contenuti principali

Recensione Sorcery of Thorns di Margaret Rogerson

 Buona sera lettori,

oggi vi parlerò in anteprima di un libro assolutamente meraviglioso.

Ringrazio la Oscar Vault per avermi fornito la copia digitale.


Sorcery of thorns - Margaret Rogerson | Oscar Mondadori

AMAZON:https://amzn.to/3sxRNpk

TRAMA:

Trovatella allevata in una delle Grandi Biblioteche di Austermeer, è cresciuta in mezzo agli strumenti della stregoneria: grimori magici che sussurrano e sferragliano catene. Se provocati, si trasformano in mostri inquietanti di cuoio e di inchiostro. Ciò cui Elisabeth ambisce è diventare una guardiana, incaricata di proteggere il regno dalle minacce della magia. Il suo disperato tentativo di impedire l'atto di sabotaggio che libera il grimorio più pericoloso della biblioteca finisce per ritorcersi contro di lei: ritenuta coinvolta nel crimine, viene condotta nella capitale, in attesa di interrogatorio. L'unica persona su cui può fare affidamento è il suo nemico di sempre, il Magister Nathaniel Thorn, con il suo misterioso servitore; ma tutto sembra intrappolarla in una congiura secolare, che potrebbe radere al suolo non solo le Grandi Biblioteche, ma anche il mondo intero. A mano a mano che la sua alleanza con Nathaniel si rafforza, Elisabeth inizia a mettere in discussione tutto quello che le hanno insegnato sui maghi, sulle biblioteche che ama così tanto, e soprattutto su se stessa. Perché Elisabeth ha un potere che non avrebbe mai sospettato, e un destino che non avrebbe mai potuto immaginare.


RECENSIONE:

Ho divorato questo libro.

Un YA scorrevole e molto originale.

Dicevano che era il retelling della bella e la bestia ma non è così. 

Elisabeth è un orfana cresciuta tra i libri della Libreria di Summershall. La sua vita ruota intorno ai tomi parlanti e allo scopo della sua vita: diventare una guardiana. 

Diventare guardiana significa difendere la biblioteca e i grimori dalla magia.I grimori all'interno di Summershall sono pericolosi e intrisi di vita dagli incantesimi...se danneggiati, diventano Malefict incontrollabili. Delle creature pronte a distruggere tutto ciò che incontrano. 


"Mmm. Ricordo che c’era una tempesta. I grimori erano inquieti quella notte. Facevano un tale rumore che sentii a malapena bussare al portone.» Elisabeth si figurò la scena. La pioggia che batteva con forza alle finestre, i volumi che ululavano e singhiozzavano nel-le loro catene. «Quando ti trovai sui gradini e ti presi in braccio per portarti dentro, ero certa che avresti pianto. Invece ti guardasti in-torno e cominciasti a ridere. Non avevi paura. In quel momento capii che non potevo mandarti in un orfanotrofio. Il tuo posto era in biblioteca, come lo è per i libri.»



La vita, ahimè, ha in serbo per lei altro.

Tutta la sua esistenza verrà stravolta quando troverà la direttrice morta e un Malefict in fuga.

Brandendo la spada della direttrice andrà alla ricerca del Malefict ma, al mattino, verrà giudicata come traditrice. 

Un susseguirsi di eventi la porterà a capire chi sia, quanta forza ha dentro di sé e quanto coraggio nascondeva nel suo cuore. 


"La vita è come l’olio dentro una lampada. Si può misurare, ma il ritmo con cui brucia dipende da quanto viene girata la manopola giorno per giorno, da quanto è luminosa e ardente la fiamma. E non si può prevedere se la lampada cadrà a terra e finirà in pezzi, quando avrebbe potuto ardere ancora per molto tempo. Tale è l’imprevedibilità della vita."


Parlando di cuore, possiamo discutere di Nathaniel? Mago potentissimo, bisessualità, carismatico, un uomo che ha sofferto tanto ma che va avanti a testa alta grazie a Silas, il demone-servo. Il tipico ragazzo tormentato che si chiude dal mondo per non ferire gli altri e per non soffrire di nuovo. 


Ho amato Silas. La sua compassione, la sua personalità, le sue frecciatine.Senza Silas Nathaniel sarebbe perso. Per non parlare del rapporto che si instaura tra i tre. Se all'inizio Elisabeth credeva che Nathaniel e Silas era il male assoluto, nel corso della storia, capirà di quanto si sbagliava e di quanta bontà e affetto si nascondono dietro alla reputazione e ai pregiudizi. 

Quello che ho apprezzato di più è il fatto che Elisabeth metterà in dubbio tutte le sue convinzioni, i suoi ideali, la sua vita, i suoi insegnamenti, tutto per salvare il Mondo, le Biblioteche e i libri. 


Parliamo del sistema magico: La stregoneria è legata al mondo dei demoni, il che significa che se una persona vuole produrre magia, deve evocare un demone di nobili origini e scambiare anni della propria vita per avere accesso alla magia. 


Insomma ho amato il worldbuilding, l'idea di base, i personaggi e la scrittura. Questo libro è così coinvolgente che l'ho letto in un giorno. Non volevo smettere di leggere. Volevo sempre di più e cercavo ogni momento libero per immergermi di nuovo nella storia.



Però, si, c'è un però, il finale l'ho trovato frettoloso e mal descritto, quasi vuoto. Il cattivo è un fast building (cioè si capisce chi è subito, agisce in un determinato modo in modo prevedibile), il che può piacere o meno. Io sono nel mezzo. 


"Era questo lo scopo di Elisabeth. Non diventare una guardiana nella speranza di dimostrare il suo valore a persone che non avrebbero mai capito. Lei non incatenava, lei spezzava le catene. Era la volontà della biblioteca personificata"


Per concludere, nonostante un finale un pò "lontano", direi che questo YA è bellissimo e lo consiglio assolutamente. Rimarrete incantati dalle biblioteche, invidierete la capacità di Elisabeth di poter comunicare con i libri e, sopratutto, vi scioglierete davanti al legame di Nathaniel e Silas. La Rogerson ha descritto l'amore per I libri e per le Biblioteche in maniera così sopraffina e unica... credo che ogni lettore potrà relazionarsi a questi sentimenti. 


Menzione speciale all'amicizia tra Elisabeth e Katrien.  Poche volte vengono descritti amicizie femminili all'interno dei fantasy (il che è un peccato), la scrittrice è stata veramente molto brava ad averlo inserito. 

Con una penna esperta, Margaret Rogerson crea abilmente un universo di magia e mistero che lascerà i lettori incantati. Assolutamente consigliato.









Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso