Passa ai contenuti principali

Recensione Aeternum di Beatrice Patuzzo

Buona sera amici,
questa sera vi porto la prima recensione del 2019.
Il libro in questione è Aeternum, un libro che inizia con la decaduta di Atlantide fino ad arrivare ad un avventura decisamente inaspettata.
Un libro che toglie il fiato e cattura il lettore.



AUTRICE:
Beatrice Patuzzo nasce a Verona nel 1988. Grazie alla madre ed alla grandiosa collezione di libri antichi del nonno, si appassiona al mondo della letteratura. Crea una visione del suo mondo fantastico in tutti questi anni, leggendo libri di storia, letteratura antica e fantasy. Incapace di trattenere la voglia che ha di far rivivere, anche se solo attraverso le parole, il mito di quella che è la sua leggenda preferita, deciderà di scrivere il suo primo libro sull'Impero perduto di Atlantide.

TRAMA:
10.456 A.C. L’impero di Atlantide sta per essere distrutto; quella che si pensa sia solo la leggenda di una montagna di fuoco, addormentata al di sotto dell’isola, comincia a sembrare reale, dopo che una serie di incessanti terremoti inizia a scuotere la città. Alhena, una delle più belle e ricche ragazze di Atlantide, si troverà durante una scossa ad essere salvata da Rigel, il figlio del maniscalco, colui la cui reputazione di ragazzaccio è ben rinomata tra la le nobili fanciulle dell’aristocrazia. Incapace di resistere al suo fascino, si innamoreranno perdutamente, ma quando suo padre li scopre le proibisce di rivederlo. Alhena si trasferirà a Sirrah, la seconda capitale dell’Impero, giusto prima che la catastrofe si abbatta sull’isola, notte in cui le vite di chi è rimasto lì verranno spazzate via, travolte da un’onda gigantesca, che trascinerà Atlantide sul fondo degli abissi. Incapace di pensare che lui sia morto, decide di scappare da quella città oppressa da Diphda, un Consigliere, che approfittatosi della catastrofica situazione, si impossessa della capitale e impone la sua tirannia, con lo scopo di riuscire a sottomettere in seguito anche le altre sette Colonie. Alhena non può sopportare la vita a Sirrah senza di lui e una notte decide di fuggire in direzione del Nord, dove una delle Colonie potrebbe essere il luogo dove ritrovare Rigel. Durante il suo cammino si imbatterà in una situazione dove la sua vita verrà messa seriamente a rischio, ma Sirius, un guerriero a capo di un’orda di mercenari, riuscirà a salvarla, legando inevitabilmente il proprio destino con il suo. Quell’uomo la scorterà al Nord, ma dopo aver scoperto che Rigel non si trova nemmeno lì, li seguirà in un viaggio epico verso le Terre dell’Ovest, dove l’unico leader di Atlantide in grado di contrastare Diphda potrebbe essere la loro unica speranza. Il ricordo di Rigel sarà qualcosa di troppo forte per farle capire che Sirius la ama quanto lei ama lui, ma proprio mentre si ritrova a cedere al desiderio di quell’uomo, la sua vita cambierà drasticamente, il giorno in cui...

RECENSIONE:
Questo libro mi stava aspettando da un pò ma non avevo il coraggio di iniziarlo. 544 possono spaventare chiunque, anche una lettrice accanita come me.
Ma mi sbagliavo...mi sono pentita di non averlo letto fin da subito.
Appena ho iniziato ad immergermi nella storia non sono riuscita più a fermarmi. Ho letto 544 pagine in un giorno interno e ancora non ci credo.

A parte la copertina strepitosa, si vede fin da subito che l'autrice ci ha messo tanto dedizione e impegno per questo libro. 

La storia non parla di principesse, non parla di sirene, non parla solo della distruzione di Atlantide. Parla di come una ragazza con il cuore sigillato riesca a trovare l'amore...parla di lotta, forza, volontà, determinazione, passione,riscoperta...parla di amicizia, di legami familiari che si spezzano, di amori persi e ritrovati...un libro che parla di libertà e cambiamento.

Ho sentito parlare di questo libro in modo molto contrastante prima di iniziarlo. C'è chi dice che di Atlantide non se ne parla abbastanza, c'è chi dice che il triangolo amoroso o l'amore ritrovato siano dei cliché...secondo me, ognuno è libero di scrivere e leggere ciò che vuole. 
L'autrice ha scritto una storia accattivante, mai volgare, dolce ma anche forte. Insomma è stata bravissima: ha inserito tanti elementi, ha spaziato e il lavoro le è riuscito benissimo, a parer mio.

Parliamo dei personaggi:
Ovviamente la mia preferita è Alhena. All'inizio viene presentata come un'aristocratica un pò diversa dalle altre. Ho veramente amato leggere la mutazione caratteriale di Alhena. Da "debole" diventa una guerriera con una bontà di cuore straordinario.
Alhena ha dovuto combattere per ritrovare l'amore della sua vita, ha dovuto combattere contro i nuovi sentimenti che provava, ha combattuto Madre Natura, uomini, la schiavitù...è sopravvissuta su una nave di Pirati e ha visto la guerra con i proprio occhi, vedendo coloro che amava perire...

Alhena ha il cuore diviso in due: da una parte troviamo Rigel, il suo primo amore, la persona che le fa ritornare ogni volta ad Atlantide con un bacio o un abbraccio....poi c'è Sirius (l'amore della mia vita),un uomo dolce, protettivo, bellissimo ed è innamorato di Alhena.

Insomma il triangolo amoroso c'è, Atlantide c'è, ci sono i pirati, le lotte, le trappole,tradimenti e molto altro ancora quindi, ora vi chiedo, cosa aspettate a leggerlo? 


VOTI:
COPERTINA:5/5
TRAMA:5/5
SCRITTURA:4/5
PERSONAGGI:5/5



ATTENZIONE:
Cliccando sui link Amazon citato sopra (e facendo acquisti subito dopo) riceverò da Amazon una piccola commissione in buoni che userò per comprare libri e altro materiale con cui porterò avanti il canale. Non ci sarà nessun costo aggiuntivo per voi e mi aiutereste un sacco usandoli!

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione Viaggio Al Centro Della Terra Di Jules Verne

Ciao a tutti. come state? Oggi vi parlo di un grande classico, un libro che tutti noi dovremmo leggere, un libro che ha ispirato un film fantastico. Parlo del Viaggio al Centro della Terra. AUTORE: JULES VERNE nacque a Nantes, l'8 febbraio 1828. A d  undici anni,  gi mosso  dallo spirito d'avventura, cerc di imbarcarsi clandestinamente sulla nave La Coralie, ma fu scoperto per tempo e  bloccato  dal padre. A vent'anni si trasfer a Parigi per studiare legge, e nella capitale entr in contatto con il miglior mondo intellettuale dell'epoca. Frequent soprattutto la casa di Dumas padre, dal quale venne incoraggiato nei suoi primi tentativi letterari. Intraprese dapprima la carriera teatrale, scrivendo commedie e libretti d'opera; ma lo scarso successo lo costrinse nel 1856 a cercare un'occupazione pi redditizia presso un agente di cambio a Parigi. Un anno dopo sposava Honorine Morel. Nel frattempo entrava in contatto con l'editore Hetzel di Parigi e,

Recensione La Trilogia Delle Gemme Di Kerstin Gier

Ciao a tutti come state? Come avete passato il Natale? Oggi vi vorrei parlare della trilogia delle gemme che ho letto un paio di giorni fa. AUTRICE: Ha studiato musicologia, germanica e anglistica, prima di passare allo studio di pedagogia della comunicazione e della psicologia, laureandosi poi in educazione e divenendo insegnante. Dopo diversi lavori, nel 1995 ha iniziato a scrivere romanzi femminili. Vive con il marito e il figlio in un villaggio vicino a Bergisch Gladbach. Dal suo primo libro,  Männer und andere Katastrophen  (1996), è stato realizzato il film omonimo con Heike Makatsch nel ruolo della protagonista.Nel 2005 ha ricevuto il  Premio Delia  internazionale di letteratura per  Ein unmoralisches Sonderangebot , come miglior libro di letteratura romantica in lingua tedesca. Della  Trilogia delle gemme  è stata realizzata una serie di film: il primo,  Ruby Red , è uscito in Germania il 14 marzo 2013; il secondo,  Ruby Red II , è uscito il 7 agosto 2014, mentre il te

Recensione la corte di fiamme e argento di Sarah J.Maas

  Torna a stupirci la queen dei fae con il suo nuovo e attesissimo romanzo ACOSF, libro dedicato interamente a Nesta, sorella di Feyre. AMAZON: https://amzn.to/3b5xWHn TRAMA: Nesta Archeron non è quel che si dice un tipo facile: fiera del suo carattere spigoloso, è particolarmente facile alla rabbia e poco incline al perdono. E da quando è stata costretta a entrare nel Calderone ed è diventata una Fae contro la sua volontà, ha cercato in ogni modo di allontanarsi dalla sorella e dalla corte della Notte per trovare un posto per sé all’interno dello strano mondo in cui è costretta a vivere. Quel che è peggio è che non sembra essere ancora riuscita a superare l’orrore della guerra con Hybern. Di certo non ha dimenticato tutto ciò che ha perso per colpa sua. A rendere ancora più irritante la sua situazione, poi, ci pensa Cassian, apparentemente dotato di una naturale predisposizione a farle perdere il controllo. Ogni occasione è buona per stuzzicarla e provocarla, rendendo però allo stesso