Recensione Duologia La Moglie Del Califfo Di Renée Adhied

Buona sera a tutti,
finalmente ho deciso di scrivere questa magnifica recensione....mi scuso se non l'ho fatto prima ma come avrete capito settimana scorsa non era una bellissima settimana per me...ho provato a leggere libri ma senza buon fine..quindi scusate di nuovo...


AUTRICE:
Vive a Charlotte, in North Carolina, con il marito e il loro cane. La rosa del califfo è il seguito del suo primo romanzo di grande successo, uscito per la Newton Compton in Italia, dal titolo La moglie del califfo

TRAMA LA MOGLIE DEL CALIFFO:
Al calar del sole sul regno di Khalid, spietato Califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona.Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest’angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del Califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile.


TRAMA LA ROSA DEL CALIFFO:
Shahrzad è stata la moglie del califfo di Khorasan. Era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d'infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei...


RECENSIONE:
Ho comprato questa duologia non molto tempo fa poiché tantissime persone me lo avevano suggerito ma, sopratutto, perché le recensioni erano molto positivi.
Ebbene devo dire che ho fatto benissimo ad iniziarlo perché l'ho letteralmente divorato, entrambi i libri li ho letti in un giorno (cioè il pomeriggio avevo iniziato la moglie del califfo e l'ho finito prima cena, invece la rosa del califfo l'ho letto la mattina dopo e l'ho finito all'ora di pranzo).
Non pensavo che sarei stata in grado di leggere di due in un giorno ma l'ho fatto e mi sorpresa di me stessa hahhahah 
Ok bando alle ciance, vi parlo dei libri. Ho deciso di fare un'unica recensione poiché penso sia più appropriato farlo in questo modo anziché analizzare entrambi i libri.

Per vendicare la morte della sua migliore amica, la giovane Shazi decide di offrirsi volontariamente come moglie del sanguinario Califfo del Khorasan: sovrano che sposa una donna diversa ogni notte per poi uccidere la malcapitata di turno l'indomani.
Sharhzad ha intenzione di entrare nelle grazie del sovrano raccontandogli una storia diversa ogni notte, ma non immagina che il suo destino sia quello di cadere nella propria rete. Più è il tempo che Shazi trascorre assieme al Califfo, più si assottigliano le distanze tra loro. Contro ogni logica, contro ciò che è giusto e il suo giuramento di vendicare Shiva, Shazi si scopre irrimediabilmente legata al suo consorte. Perchè proprio il suo cuore si avvicina alla Bestia del regno di Khorasan? Perchè non riesce semplicemente ad ucciderlo e a vendicarsi della sua migliore amica? Quali oscuri segreti nasconde il Califfo? Perchè ad ogni alba deve uccidere sua moglie? 
Ho amato moltissimo la figura di Shazi. è una donna forte, intrepida, astuta, curiosa ma sopratutto senza peli sulla lingua...è proprio una delle caratteristiche che incuriosiscono il Califfo, grazie alla sua testardaggine, al suo essere una guerriera, che scopriremo che sotto il Califfo sanguinario si nasconde un uomo tormentato da un terribile segreto, un ragazzo ferito da un passato spietato e un atroce segreto intriso di magia...
Un'altra cosa che ho adorato è stato il conflitto interiore di Shazi, ci sono delle volte che ho riso come una matta perchè lei si rifiutava di vedere la verità, non voleva accettare ciò che le suggeriva il cuore tanto che una sera sogna la sua migliore amica la quale la prende in giro perchè Shazi è cocciuta! Mi è davvero piaciuto come Renée è stata in grado di raccontare oltre la storia, lo stato d'animo della protagonista, senza appesantire la storia.
Devo dire che non sono riuscita neanche un momento ad odiare Khalid, sarò che sono innamorata dei villani hahaha 
Nonostante all'inizio viene rappresentato come il cattivo della storia, la sua storia, le sue ombre, il suo dolore sanno strappare il cuore e farlo a brandelli. Ecco questo è quello che è successo a me quando ho terminato il primo libro...
Poichè non ho saputo resistere ho letto subito il secondo libro...
Forse meno romantico de "La moglie del Califfo", ma non meno emozionante e coinvolgente, questo libro è una rivelazione. La trama complessa e imprevedibile, si arricchisce di atmosfere fantasy che incantano senza appello, sublimando la bellezza della storia in sé. (e qui, ahimè, devo scrivere una piccola nota negativa: in questo libro il Magico era troppo marcato,spostando la storia dei due innamorati in secondo piano).
Non vi posso descrivere troppo la trama perchè non vorrei rovinare la sorpresa o anticipare qualcosa che avreste il piacere di scoprire da soli.
Vi posso dire che il fantasy è molto importante in questo secondo capitolo, vedremo serpenti giganti, tappeti volanti, maledizioni, libri magici e poteri illimitati... (vi ho incuriosito un pochino vero? 😜)
La Adhied è riuscita anche qui a incuriosire il lettore, a farlo innamorare dei personaggi, a provare empatia per Shazi e per Despina (la sua damigella), ad amare le combattenti dall'animo forte che lottano con i denti e con gli artigli per sopravvivere in un mondo dove la donna non ha valore... 
L'altra cosa che ho amato è la sorella minore di Shazi, Irsa. Irsa è una giovane donna molto forte, tutti la reputano ancora una ragazzina ma vedremo che si farà valere dimostrando a tutti di avere torto... Possiamo vedere la somiglianza con la sorella maggiore, entrambe sono delle donne forti, ambiziose, sincere e sopratutto innamorate... Entrambe sono delle rose: esteriormente sembrano delicate ma, se ti avvicini vedrai che con le loro spine possono pungerti e farti male....OK Non vi dico altrooo 😁
La rosa del califfo si è rivelato un perfetto epilogo alla storia di Shazi e Khalid. Una storia ricca di azione,amore,magia e tanti tanti sentimenti,descrizioni meravigliose e personaggi indimenticabili.Sicuramente sarà uno dei libri più belli dell'anno!

VOTI:
COPERTINA:5/5 (PER ENTRAMBI)
SCRITTURA:5/5
TRAMA:4/5 (NEL SECONDO AVREI VOLUTO MENO MAGIA)
PERSONAGGI:5/5






3 commenti:

  1. Ho letto solo il primo, ma spero di recuperare il secondo presto!

    RispondiElimina
  2. Ciao! Volevo avvisarti che sei stata nominata sul mio blog (@365_livesofbooks) per il Blogger Recognition Award :) Trovi tutto il necessario sull'articolo.

    RispondiElimina

Powered by Blogger.